CLOSE

Arrestate 14 persone: associazione per traffico di stupefacenti

Si tratta di 6 persone ai domiciliari e 8 in carcere, accusati per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, operante nella zona di Quarto Flegreo, Napoli-Fuorigrotta e Marano.

Image credit: Behance


La direzione distrettuale antimafia di Napoli e i Carabinieri di Marano hanno avviato l’ordinanza per 8 arresti e 6 soggetti agli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Napoli. I 14 membri coinvolti sono gravemente indiziati per associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di stupefacenti. Per uno di questi c’è anche l’aggravante di aver favorito la latitanza di un membro di rilievo del clan “Orlando”.

Il “business” della droga

L’associazione proveniente da due organizzazioni criminali operava a Quarto Flegreo e Napoli nei pressi del quartiere Fuorigrotta. Il sistema prevedeva addetti alla custodia della droga, depositi, soggetti per la preparazione delle dosi, pali e addetti alla vendita.

Il “business” prevedeva due modi: uno fondato sulla vendita statica, in questo caso la distribuzione avveniva in piazze di spaccio realizzate appositamente nei pressi di punti di maggior affluenza di giovani ovvero pub, bar, pizzerie e centri per le scommesse che permettevano l’aumento del giro d’affari, sempre protetti dai “fiancheggiatori” che allertavano dell’arrivo delle Forze dell’ordine. Un altro modus operandi si basava, invece, su un canale dinamico, ovvero mediante appuntamenti telefonici tra spacciatore e acquirente rendendo impossibile individuare il luogo dell’incontro.

 Prove e indiziati

L’attività di indagine e le misure prese dal Tribunale hanno consentito il recupero di 2 kg di hashish, marijuana e cocaina, un’intera piantagione di marijuana e di arrestare 6 persone in flagranza di reato, oltre che di arrestare alcuni indiziati per furto in un istituto scolastico a Quarto.

In custodia cautelare in carcere:

Bonezzi Ivan, Carandente Nicola, D’Ambrosio Biagio, Granata Domenico, Guerra Valerio Andrea, Meola Antonietta, Zasso Antonio e Oriunto Attilio (accusato anche del favoreggiamento del latitante a finalità mafiosa).

Agli arresti domiciliari:

Cerrone Giuseppe, Del Prete Martina, Di Matteo Anna, Famá Angelo, Fiore Laura Lucia e Rubino Antonio.

 

Sara Esposito

Direttore Editoriale

Sara Esposito. Nasce a metà degli anni ’90 in provincia di Napoli. Laureata in lingue e culture straniere presso l’”Orientale” di Napoli, ad oggi continua i suoi studi, dedicandosi all’informazione e all’editoria. Ama leggere e inventare, ha diversi hobby. Nella vita di tutti giorni è una ragazza intraprendente, con tanta voglia di mettersi in gioco, di imparare e di riuscire. Tutti i suoi obbiettivi devono diventare traguardi, e con essi la voglia di affrontare nuove sfide ed esperienze.

Tutti gli Articoli

Commenta