CLOSE

Il delitto di Perugia

l'assassinio di Meredith Kercher

Image credit: Behance


Il 2 novembre del 2007 Meredith Kercher, ventiduenne di origini inglesi, viene trovata senza vita nella sua villetta in via della Pergola, a Perugia, presso la quale soggiornava con tre coinquiline. La giovane, impegnata nel progetto Erasmus, si trovava da poco in Italia per concludere il suo percorso universitario in "european studies" (o "studi europei”). La morte prematura della studentessa, avvenuta durante la notte tra l'1 e il 2 novembre presumibilmente verso le 22, fu dovuta ad una ferita inferta al collo da un oggetto acuminato.  Il suo corpo venne ritrovato verso le ore 13.00 dagli agenti della Polizia Postale, arrivati sul luogo per recapitare due telefoni cellulari, ritrovati da una vicina lo stesso giorno nel proprio giardino e le cui informazioni dei dispositivi avevano condotto a Meredith. Una volta arrivati sul luogo gli agenti trovarono una delle tre coinquiline della Kercher, Amanda Knox, studentessa statunitense con la quale Meredith non aveva un buon rapporto, ed il proprio fidanzato, Raffaele Sollecito, studente barese, anche lui a Perugia per motivi di studio. I due avevano appena chiamato i carabinieri in seguito alla scoperta di segni di effrazione all'appartamento, temendo un'avvenuta rapina. La polizia postale iniziò così a perlustrare il posto fine al triste e macabro rinvenimento del corpo di Meredith, immerso in una pozza di sangue ed avvolto quasi interamente in un piumone. Divenuto uno tra i casi italiani più noti, la complessità del processo, durato anni, ha denotato come unico colpevole dell’omicidio l’ivoriano Rudy Guede, nonostante le precedenti accuse anche a carico della Knox e di Sollecito, essendo stata attestata la loro presenza sul luogo al momento del delitto. Secondo le varie ricostruzioni la Kercher infatti si sarebbe recata presso la propria residenza verso le ore 21.00, dopo aver lasciato casa della sua migliore amica con la quale aveva cenato. Verso le ore 22.00 sarebbe avvenuta la fatale aggressione a carico di Guede, ospite insieme a Sollecito della Knox, il quale avrebbe assunto un atteggiamento negativo nei confronti della Kercher che si sarebbe rivolta in malo modo alla sua coinquilina. Il tutto avrebbe portato ad un’aggressione di gruppo ai danni della Kercher che, al fine di essere messa in condizioni di non poter denunciare l’avvenimento, venne così brutalmente assassinata.

 

Commenta