Corriere della Campania in Primopiano

Basket Napoli 10 e lode!

Scauri, Catania, Salerno, IUL Roma, Battipaglia, Pozzuoli, Costa d’Orlando, Matera, LUISS Roma, HSC Roma, queste le squadre che si sono inesorabilmente dovute inchinare alla Generazione Vincente Napoli Basket ancora imbattuta in questo 2019 e con stasera alla decima vittoria consecutiva in campionato.
Le partite non sono state facili, ma il team guidato da coach Lulli sta dimostrando di saper tenere duro. Purtropo l'inserimento infrasettimanale della partita -recuperata- contro la Luiss Roma, ha rischiato di compromettere le prestazioni atletiche dei giocatori stasera, reduci anche dalla partita di sabato contro Matera, vinta sempre in over time. Avendo affrontato ben 7 partite in 28 giorni, nonostante i risultati non sembrino aver risentito di questo tour de force, il quintetto titolare è apparso stanco al PalaHoney di Roma, incapace di mettere in atto una buona difesa durante tutto il primo quarto, con i giocatori azzurri spesso costretti a fare fallo pur di bloccare l'irruenza della squadra romana. All'ala piccola Milani sono stati sanzionati due falli, che ne hanno pregiudicato la partecipazione al primo tempo di gioco. I fischi dubbi degli arbitri, a volte troppo scrupolosi, a volte troppo pressappochisti hanno infatti condizionato in più occasioni l’esito della gara nonché innervosito il coach partenopeo che nel secondo quarto si è visto sanzionare anche un tecnico dopo una sua contestazione di un fallo offensivo sanzionato alla squadra in un momento critico. 

Dopo un primo tempo che vede la HSC Roma, prevalere, seppur di pochi punti sulla Gevi, già nel terzo quarto inizia la ripresa napoletana che poi ne sancirà la vittoria. Il quarto termina con un parziale di più diciannove per il Napoli, soprattutto grazie alla presenza del quintetto titolare che ha avuto modo di riposare per gran parte del secondo quarto e durante l'intervallo. Capitan Guarino, nonostante la spossatezza fisica riesce a portare palla e ad organizzare le azioni in campo, Bagnoli, dopo essere uscito a causa di un dolore a metà terzo quarto, si distingue grazie a una serie di canestri (21 punti e 10 rimbalzi) realizzati in momenti decisivi. Uno dei migliori giocatori in campo è stato indubbiamente la guardia Di Viccaro che con 17 punti in 24 minuti di gioco ha dato uno dei maggiori contributi alla vittoria. Il secondo tempo ha visto quindi rimonta e vantaggio del Napoli che sta riuscendo finalmente a dimostrare di avere tutte le carte in regola per andare ai play off. Tra gli altri giocatori vanno comunque menzionate l'assidua difesa di Molinari e di Dincic (11 punti) e la tenacia nel tirare di Chiera (14 punti).  

 

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Corriere della Campania senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. Per coprire i costi del Corriere della Campania e pagare tutti i collaboratori e per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana. A breve potrai fare la tua donazione. Grazie

commentA

Leave a reply

Message *

Name *

Email *

advertisement
advertisement