Lanvin: tra cambiamento e innovazione

Importanti novità per la celebre maison Lanvin: Bruno Sialelli prende la carica di nuovo direttore creativo.

Lo annuncia una nota della storica casa di moda parigina fondata 130 anni fa, nel 1889 da Jeanne Lanvin, acquisito lo scorso febbraio dal Fosun Fashion Group di Hong Kong, e di cui fanno parte anche il marchio di maglieria statunitense St John Knits, quello italiano Caruso, e quello austriaco di calzature Wolford. 

Sialelli, che segue a Olivier Lapidus (in carica dal luglio 2017) "si è distinto - viene spiegato nella nota - per la sua visione moderna e per il suo approccio dinamico e dettagliato agli elementi integranti del dna di Lanvin, assieme alla sua eccitante visione del futuro".

Benché non molto noto nell’ambiente, la scelta è ricaduta su di lui per la sua esperienza nel settore sia maschile che femminile, che si inserisce nella richiesta di una moda sempre più “gender fluid”, ovvero senza distinzioni di genere, che propone abiti adatti sia per le donne che per gli uomini. 

Il suo compito sarà dunque quello di rinnovare lo stile e l’immagine della maison, che negli ultimi anni ha affrontato anche momenti di difficoltà economiche.

È un primo tentativo di affacciarsi nel settore, che interessa sempre di più ai consumatori cinesi e che al momento è dominato dai gruppi europei Kering, che possiede Gucci e Balenciaga, e LVMH, proprietario di Dior e Louis Vuitton.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Corriere della Campania senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. Per coprire i costi del Corriere della Campania e pagare tutti i collaboratori e per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana. A breve potrai fare la tua donazione. Grazie

commentA

Leave a reply

Message *

Name *

Email *

advertisement
advertisement