Paris Fashion Week: le sfilate di Dior e Off-White

E’ iniziata la Paris Fashion Week fall winter 2019/20. Dopo il trionfo del leather e del tweed della settimana della moda a Milano, si riparte con l’ultimo capitolo del fashion business per il prossimo autunno-inverno. 

Tra le maison di moda parigine, sfila Dior, che apre l’evento in onore della recente scomparsa di Karl Lagerfeld: “In omaggio all’alchimista dell’eleganza e della bellezza” recita il segnaposto. 

Maria Grazia Chiuri si ispira per Dior agli anni 50’ interpretandone lo stile “sportswear” con l’eleganza sartoriale della casa.

Un vestito indossabile, è proprio quello a cui aspira la stilista, che vuole proporre pezzi creativi per la vita reale indossabili tutti i giorni e non abiti da bacheca.

“Self- Fashioning” è la parola chiave, e i colori nero e rosso a quadri fanno di questa collezione il segno di riconoscimento.

La Chiuri porta in passerella giacche da uomo in stile edoardiano, gonne ampie, leather jacket e moda denim. Dominano la sfilata gli accessori: cappelli e maxi cinture di pelle.

La collezione esalta e celebra le donne, che hanno cercato il loro posto nel mondo e si sono ribellate per conquistarlo.

Un mondo in esplorazione è, invece, l’atmosfera per Chloé, che presenta una collezione dal carattere un po’ equestre e dai toni della terra, il blu caldo e il marrone ruggine.

È poi la volta di Off-White. Il brand di abbigliamento di lusso di streetwear italiano, ha presentato la nuova collezione creata dal fashion designer americano, Virgil Abloh, che ne è anche il fondatore. L’azienda ha sede a Milano, ed ha sfilato a Parigi in occasione della settimana della moda.

Con un mix incompreso di abiti sportivi che si mascherano da haute couture elegante e raffinata: a dominare la sfilata il tema black and yellow e le stampe geometriche.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Corriere della Campania senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. Per coprire i costi del Corriere della Campania e pagare tutti i collaboratori e per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana. A breve potrai fare la tua donazione. Grazie

commentA

Leave a reply

Message *

Name *

Email *

advertisement
advertisement