Cronaca

quotidiano news

Tenta di rubare in un bar ma colto sul fatto il criminale finisce in manette

di Rita La Monica 30/06/2020 18:40

CORRELATI

...

...

....

Con la complicità del buio notturno un 27enne della provincia di Avellino, nella notte tra il 28 e 29 giugno, tenta dimettere a segno un furto in un noto bar della zona. Con l'oscurità della notte in suo favore un uomo ha provato a derubare un bar armato di un piede di porco. Il malvivente comincia l'operazione scassinando per prima la serranda dell'attività commerciale munito dell'apposito attrezzo. Il suo errore è stato quello di non essere affatto furtivo e silenzioso, infatti i suoi schiamazzi hanno sollevato i dubbi di un abitante della zona che insospettito dai forti rumori provocati dalla rottura della serranda si è affacciato dalla sua abitazione ed ha notato un uomo in atteggiamento sospetto. Avrà sicuramente avvistato l'uomo ed ha tempestivamente allertato le Forze dell'Ordine chiamando la Caserma dei Carabinieri. Gli agenti della sezione Radiomobile del capoluogo irpino erano in quel momento in un regolare giro di perlustrazione del territorio proprio per reprimere il crescente numero di atti di questo genere, quando hanno ricevuto l'allerta dalla Caserma e si sono subito precipitati sul posto per bloccare il criminale. L'autopattuglia degli agenti arriva proprio nel momento in cui il malvivente aveva già scassinato la saracinesca dell'attività e stava per scardinare la porta d'entrata del bar per mettere a segno il colpo. Colto in flagranza di reato, nelle prime luci dell'alba, l'uomo ha tentato subito la fuga e ha iniziato a correre. Fuga che è durata solo pochi minuti poichè è stato prontamente catturato dagli agenti alcuni metri più avanti. Per il ladro non resta che mettergli le manette ai polsi e viene portato in Caserma dove viene trattenuto in cella sicurezza nell'attesa di conoscere la decisione delle autorità competenti. Per l'uomo, già noto alle Forze dell'Ordine, il carcere arriva in tarda mattinata, dove un'udienza di convalida lampo della Procura della Repubblica di Avellino decide la pena della galera per il malvivente. L'uomo è stato ritenuto responsabile dei reati di tentato furto aggravato e danneggiamento.