Le pagelle di Napoli-Atalanta

Sofferta vittoria del Napoli in casa per 3-2 contro l’Atalanta. Cavani e Pandev tornano al gol dopo molto tempo e sono i migliori in campo. Super Consigli e Denis per i bergamaschi, mentre deludono i difensori Cannavaro – al secondo autogol in stagione – e Lucchini, molto falloso in difesa. Di seguito la formazione e le pagelle.

NAPOLI (3-5-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Maggio, Behrami, Dzemaili, Hamsik, Zuniga; Pandev, Cavani. Allenatore: Mazzarri

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli; Raimondi, Stendardo, Lucchini, Del Grosso; Giorgi, Carmona, Biondini, Bonaventura; Moralez; Denis. Allenatore: Colantuono

NAPOLI

Morgan DE SANCTIS 5 – Non può nulla sull’ autorete di Cannavaro, ma nel secondo gol di Denis esce un po’ e lascia sguarnita la porta napoletana.

Hugo CAMPAGNARO 6 – Altra bella prestazione dell’argentino che non si concede sbavature, e che partecipa anche alla fase offensiva.

Paolo CANNAVARO 4,5 – Le sue responsabilità in occasione dell’autorete sono minime. Bonaventura gli alza addosso il pallone col tacco che di petto s’insacca. Però  in occasione del 2-2 si perde Denis.

Alessandro GAMBERINI 5,5 – Mazzarri sceglie sempre lui come primo uomo a cui rinunciare, anche perchè non da la sicurezza necessaria. La sua partita è discreta.

Pablo ARMERO 6,5 – Contribuisce nella fase più importante del match per il successo finale. Continua l’azione di Insigne portando al gol di Pandev.

Christian MAGGIO 5,5 – Vivace nel primo tempo, un pò meno nella ripresa. Poche discese sulla destra e in generale nessuna azione degna di nota.

Valon BEHRAMI 5,5 – Pulito negli interventi ed efficace nel rallentare le azioni avversarie, anche se è uno dei colpevoli nei gol subiti.

Blerim DZEMAILI 6 – Vince il ballottaggio con Inler e dimostra di meritare la fiducia dell’allenatore. A centrocampo non è molto costante ma in un paio di occasioni arriva anche al tiro non trovando il gol.

Juan Camilo ZUNIGA 6,5 – Il rigore nasce da un suo scambio con Hamsik interrotto fallosamente da Giorgi. Fornisce assist sprecati malamente e da a Cavani l’occasione dell’ 1-0 per il penalty; poi tanta corsa sia in copertura che in fase offensiva.

Marek HAMSIK 7 – Gli manca solo il gol. Mette in moto la macchina napoletana con tante triangolazioni permettendo di produrre reti dopo un lungo stop. Sfiora in due occasioni il gol, ed è illuminante quando serve assist ai compagni che non sempre concretizzano.

Goran PANDEV 7 – Torna al gol dopo cinque mesi ma soprattutto gioca benissimo. Fin dall’inizio è attivo anche se spreca qualche occasione; partecipa al secondo gol del Matador e sigla il terzo su assist di Armero. Uno dei migliori!!

Edinson CAVANI 7– Sale a quota venti reti in campionato. Dopo quasi due mesi di digiuno riesce a sbloccarsi. Rigore non tirato perfettamente, ma ottimo quando sigla il 2-1. Oltre ad essere prolifico in attacco si ripiega in difesa per aiutare i compagni sulle palle alte e in situazioni pericolose. E’ tornato il Matador!!

All. Walter MAZZARRI 6 – Molti i suoi meriti per le scelte di formazione azzeccate, e anche per gli innesti dalla panchina decisivi. Deve cercare di migliorare il sistema difensivo e di stare calmo. Per lui ennesima espulsione.

ATALANTA

Andrea CONSIGLI 6,5 – Senza di lui i gol per il Napoli sarebbero molti di più. Intuisce ma non blocca il rigore di Cavani e non ha colpe negli altri due gol subiti.

Cristian RAIMONDI 5 – Molte imprecisioni in difesa, ma è partecipe nella costruzione di gioco ogni volta che la squadra decide buttarsi in avanti.

Guglielmo STENDARDO 5,5 – E’ un po’ insicuro in alcune occasioni, ma non commette errori gravi. Cavani lo supera nel secondo gol poichè gli lascia troppo spazio in area.

Stefano LUCCHINI 5 – Partita discreta fatta di passaggi utili e poco altro. Nel finale sbaglia l’occasione per cogliere un bel 3-3.

Cristiano DEL GROSSO 6 – Non concede molto a nessun partenopeo, è il migliore della difesa nerazzurra e contiene Maggio molte volte.

Luigi GIORGI 6 – Il fallo da rigore è grave ma il tocco d’esterno destro che lancia Denis in occasione del pareggio sull’1-1 è da elogiare. Partita sufficiente.

Michele CANINI 5,5 – Entra per coprire, ma il Napoli riesce a non farsi intimorire e a portare a casa i tre punti.

Davide BIONDINI 6 – Non è più quello dei tempi di Cagliari ma la sua copertura è efficace e precisa anche se è poco partecipe quando la squadra si getta in avanti.

Carlos CARMONA 6 – Molto partecipe al gioco, coglie una traversa su punizione. Non gli riesce a segnare come all’andata ma molto bene a centrocampo.

Giacomo BONAVENTURA 6 – L’errore su assist di Denis è imperdonabile, ma in qualche modo è fortunato e fa carambolare sul petto di Cannavaro. Meno attivo del solito.

Maxi MORALEZ 5 – Poco tonico. Non riesce a dare spunti alla squadra restando inerme in alcune situazioni.

Marko LIVAJA 5 – Non fa nulla per mettersi in mostra dalla sua entrata in campo. Non ferma Cavani e non attutisce il risultato.

German DENIS 7 – Partecipa a tutte le reti della sua squadra. Dopo l’assist per l’autogol di Cannavaro, segna quello del 2-2 superando De Sanctis in modo splendido. Terzo gol da ex alla squadra che lo fece esordire in A. Non esulta dimostrando si essere un signore.

All. Stefano COLANTUONO 6 – Non ha colpe. Mette in campo una squadra ostica per il Napoli; perde più per meriti degli avversari che per errori propri. Gli innesti non cambiano il destino della gara.

Ester Basile

I commenti sono chiusi.