Con la convinzione si può continuare a vincere!

Dopo la pausa per le Nazionali, il Napoli di Walter Mazzarri, stasera alle ore 21, sfiderà allo stadio “Olimpico” di Torino proprio la squadra amaranto. La vittoria di due settimane fa in casa contro l’Atalanta per 3 a 2 ha scacciato -si spera- la crisi che da tempo accompagnava gli azzurri non permettendogli di continuare la corsa allo scudetto e neanche di congelare il secondo posto. Sembra che i partenopei abbiano acquisito più convinzione nei propri mezzi e che vogliano continuare su questa strada. Probabilmente però, la sosta per le nazionali non è arrivata nel momento migliore poichè molti giocatori non sono in ottime condizioni e alcuni hanno avuto problemi con il ritorno dalle rispettive Nazionali, come Cavani che è rientrato direttamente a Torino molto stanco e stressato solo per la seduta di rifinitura a causa di un guasto all’aereo in partenza mercoledì da Santiago. L’uruguaiano, dopo quasi 18 ore di volo è stato affidato allo staff sanitario per massaggi defaticanti da Mazzarri che sta decidendo se fargli stringere i denti o farlo partire dalla panchina. Nella conferenza stampa pre-partita quest ultimo ha dichiarato: “Sembra un bollettino di guerra, e sono contrariato: avrei voluto preparare bene questa partita, invece i giocatori sono arrivati alla spicciolata, anche con grossi ritardi. Sarebbe stato meglio giocare domenica. La formazione? Neppure io ho ancora le idee chiare. Dobbiamo ritrovare la giusta concentrazione per disputare una grande partita e dovremo avere un atteggiamento offensivo, senza però dimenticare di controllare gente come Cerci o anche Ventura, che sa mettere in difficoltà gli avversari”. Inoltre, il Napoli deve rinunciare a Campagnaro e De Sanctis, rientrati infortunati; Gamberini, Pandev, Inler, De Sanctis, Calaiò, Armero, Zuniga, Behrami, Insigne sono, invece, i diffidati che questa sera, in caso di giallo, saranno squalificati per la prossima gara col Genoa di domenica. I partenopei sono costretti a vincere per tenere a distanza il Milan ma comunque il Torino nelle grandi sfide riesce sempre ad esaltarsi e a fare tanto. I torinesi non hanno alcuna intenzione di recitare il ruolo di vittima sacrificale e, dopo la vittoria sulla Lazio, vogliono un’altra serata speciale mettendo in cassaforte la salvezza con anticipo, a coronamento di una stagione positiva in cui la squadra ha espresso un buon calcio.

Probabili Formazioni

Torino (4-2-4): Gillet; Darmian, Glik, Rodriguez, D’Ambrosio; Basha, Gazzi; Cerci, Meggiorini, Barreto, Santana. All. Ventura

Napoli (3-4-1-2): Rosati; Gamberini, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani. All. Mazzarri

Ester Basile

I commenti sono chiusi.