Le sfide dei Quarti di finale di Champions 2012-2013

C’eravamo lasciati alle otto squadre qualificate ai quarti di finale di Champions 2012-2013. Il  sorteggio di Nyon di venerdì 15 marzo ha deciso gli accoppiamenti:

Málaga- Borussia Dortmund

Real Madrid – Galatasaray

PSG – Barcellona

Bayern Monaco – Juventus

Le sfide sono iniziate ieri con l’andata dei suddetti Quarti. Le partite in programma sono state PSG – Barcellona e Bayern Monaco – Juventus. La prima ha visto il bel pareggio per  2-2 . In vantaggio la formazione ospite al 38′ con Messi che su assist di Alves di sinsitro in area segna. A pareggiare i conti ci pensa l’ex Ibrahimovic, ,che dopo un palo di testa di un suo compagno su punizione, deve solo appoggiare la palla in rete. All’89’ Xavi su rigore trasforma il risultato sul 2-1. Nei minuti di recupero finali ci pensa Mautuidi a riportare il risultato sul pari: su assist di testa di Ibrahimovic insacca la palla in rete. Al ritorno il Psg al Camp Nou non avrà vita facile. L’altro match ha visto la facile vittoria del Bayern che vince in casa 2-0 contro la Juventus. In vantaggio subito al 1′ con Alaba che da fuori area lascia partire un tiro che sorprende Buffon e si infila in rete. Molte occasioni dei bavaresi anche se allo scadere del primo tempo Bonucci di testa sfiora la rete del pareggio. Il secondo tempo si apre al 63′ con il raddoppio del Bayern con Muller che su assist di Mandzukic appoggia la palla in rete. Partita da dimenticare per i bianconeri che al ritorno dovranno fare tanto e dare il massimo se vorranno proseguire la corsa nella massima competizione europea.

Questa sera, invece, le due sfide sono state Real Madrid-Galatasaray e Malaga-Borussia Dortmund. La prima ha visto la vittoria del Real Madrid per 3 a 0 sui turchi. Il Galatasaray di Drogba e Sneijder esce sconfitto e tra sei giorni a Istanbul dovrà tentare un’impresa impossibile. Netta la supremazia del Real, che si conferma solidissimo: dopo appena 9 minuti gli uomini di José Mourinho sono già in vantaggio con azione fatta di tre passaggi. Varane vede Ozil sulla trequarti che serve sul filo del fuorigioco Ronaldo, il quale dal lato sinistro dell’area di rigore controlla la sfera e realizza con un morbido pallonetto sull’uscita di Muslera. La squadra di Terim lascia grandi spazi al contropiede madrileno, che al 29’ arriva al secondo gol con un cross di Essien dalla destra che Benzema, in un “fazzoletto” di terreno, insacca con un bel piatto destro.

Mourinho, poi, cambia quest ultimo con Higuain e poco dopo l’argentino ripaga la fiducia dell’allenatore con un intervento vincente di testa su una punizione calciata a spiovere quasi sul dischetto del rigore da Xabi Alonso. Il Real, quindi, ha già un piede nelle semifinali di Champions e i turchi al ritorno, dovranno compiere un miracolo.

Per chiudere l’andata di questi Quarti, la seconda sfida ha visto il pareggio tra Malaga e Borussia. La formazione di Manuel Pellegrini con lo 0-0 rimanda il discorso qualificazione  alla prossima settimana al Westfalen Stadion. Il primo brivido arriva già al 6’ con gli spagnoli vicini al vantaggio con Saviola. La risposta del Borussia (13’) su contropiede avviato da Lewandovski e sciupato da Gotze, che al 18’ avrebbe la chance di rifarsi ma Willy è bravo a chiudere lo specchio. Il primo tempo si chiude col Malaga che non resta a guardare con un tocco delizioso di Isco in area, ma ancora Saviola arriva con un attimo di ritardo. Si riparte e nella ripresa il Borussia ha già due occasioni per passare, una clamorosa sbagliata da Lewandosvki a due passi da Willy. Al 64’ per la terza volta Gotze arriva al tiro ma calcia fuori. La gara si stabilizza e entrambi gli allenatori si accontentano del pari rimandando il discorso in terra tedesca.

Ester Basile


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.