Guida alla 32a giornata di Serie A

serie-A-calcioLa 32a giornata di serie A si apre questo pomeriggio alle 18:00 con la sfida salvezza Pescara-Siena in cui il Pescara, che gioca lo scontro diretto in casa, dopo la sconfitta di settimana scorsa a Torino, ha come ultima chanche la possibilità di non sprofondare nel baratro della Serie B vincendo contro i bianconeri di turno. Alle 20:45 sarà la volta di Atalanta-Fiorentina. La squadra di Colantuono cerca punti importanti per la classifica contro i viola, reduci dal pareggio ottenuto contro il Milan in casa. Anche loro vorranno i tre punti per rimanere in zona Europa league. Domenica 14 Aprile alle 12.30, anticipo di ora di pranzo per la salvezza in calendario con Palermo-Bologna. Siciliani reduci da due vittorie consecutive importantissime, soprattutto l’ultima contro la Samp in trasferta; mentre il Bologna arriva dal pareggio contro il Toro. Le partite delle ore 15 sono: Cagliari-Inter, Chievo-Catania,Parma-Udinese,Torino-Roma e Genoa-Sampdoria. Grande attesa per il derby ligure in cui entrambe le squadre sono reduci da pesanti sconfitte, inaspettata quella interna della Sampdoria, mentre il Genoa è a pari punti con Siena e Palermo, con un solo posto libero per la salvezza. Big match a San Siro alle 20.45 tra Milan e Napoli. il pareggio dei rossoneri a Firenze e la vittoria della squadra di Mazzarri nel turno precedente, hanno messo 4 punti fra le due compagini che si giocano il secondo posto nella classifica di Serie A. Obbligati a vincere anche per tenere le distanze dalle inseguitrici, il Milan ci proverà a San Siro ma senza lo squalificato Balotelli. Abbandonata l’idea scudetto visto che la Juventus non rallenta, tutto sommato al Napoli che gioca anche in trasferta, un pareggio andrebbe bene, ma occhio alle sue ripartenze micidiali.  La Juventus scenderà in campo lunedì 15 Aprile allo stadio “Olimpico” contro la Lazio alle 20.45.  La squadra bianconera non avrà vita facile contre le ultime speranze di conquistare un posto per la prossima Champions della Lazio, ma comunque lo scudetto possono solo perderlo ormai con 9 punti di vantaggio sul Napoli a sette partite dal termine del campionato -in vantaggio negli scontri diretti.

Ester Basile


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.