Sorride Napoli: poker del tridente Higuain – Pandev – Callejon!

Le speranze erano tutte riposte nel bomber argentino, l’unico che poteva scacciare l’aria di crisi che iniziava ad attanagliare l’ambiente napoletano e soprattutto dare una forte dimostrazione alle prime critiche che stavano iniziando a piovere, forse anche un pò gratuitamente.  Chi lo accusva di avere un pessimo stile di vita e di essere fuori forma, ieri sera si sarà ricreduto: con una splendida doppietta Gonzalo Higuain, il Pipita per il suo pubblico, ha frantumato qualsiasi dubbio ed interrotto un digiuno da gol su azione personale  che durava da 70 giorni.

“Era una partita importantissima e lo sapevamo: eravamo reduci da un momentaccio e ci servivano questi tre punti per restare aggrappati alle grandi, al vertice della classifica. Ce l’abbiamo fatta e non posso che ritenermi soddisfatto per i tre punti e per le mie due reti. Io ragiono in termini di collettivo: è vero che un attaccante vuole segnare, ma noi interessava la vittoria. L’abbiamo ottenuta e guardiamo con ottimismo al futuro” – questo è quanto dichiarato dal Pipita nel post gara che ha poi aggiunto di essere molto tranquillo ed aver sentito la fiducia del mister e della squadra.

resizer.jsp

Una gara considerata ad alto rischio per una Lazio anonima che in casa affonda sotto i colpi del Napoli, aprendo un caso nella società, soprattutto dopo il colloquio dei giocatori con la curva che li richiama sul finale di partita. Per il Napoli è arrivata la gara del riscatto e soprattutto i tre punti che lasciano invariato il distacco da Roma e Juventus, mettendo comunque in evidenza i limiti di alcuni reparti della squadra, in primis la difesa e qualche svarione di troppo a centro campo. Sorride l’attacco, non solo con Higuain, ma anche con Pandev che assapora la vendetta dell’ex e Callejon, rendendo la profezia di Benitez sui suoi gol a fine anno meno improbabile.

“L’analisi dobbiamo farla pensando che era una partita difficile. Dobbiamo pensare all’intensità che abbiamo mostrato, al carattere. Poi, il campo era bruttissimo, loro hanno fatto un buon pressing e noi abbiamo fatto lo stesso. Dobbiamo mostrare ciò che abbiamo mostrato oggi, carattere e personalità, fuori casa è importante. Dobbiamo recuperare questo livello tattico che abbiamo avuto per tante partite. Oggi era una partita di lavoro intenso e sono contento che tutta la squadra lo abbia fatto.” – queste le parole del tecnico iberico ai microfoni di Sky Sport, nel post gara.


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.