Napoli-Sampdoria 2-0, le pagelle: Mertens folletto imprendibile, Higuaìn gioca per la squadra, Insigne deve cambiare marcia

La calza della Befana regala tre punti d’oro al Napoli che nella prima uscita del 2014 batte 2-0 una Sampdoria non affatto rinunciataria e ha ormai nel mirino la Roma seconda in Classifica travolta per 3-0 allo Juventus Stadium da una Juve sempre più padrona indiscussa del torneo. Non bisogna però lasciarsi ingannare dal risultato a favore dei partenopei in quanto la squadra ligure ha più volte sfiorato la marcatura sia nel Primo che nel Secondo tempo e solo tre legni (il secondo e terzo davvero clamorosi e intervallati solo da un pallone ballerino sulla linea di porta) hanno evitato grattacapi ai sostenitori azzurri. Di seguito le pagelle del match:

RAFAEL: Ultimamente è diventato il titolare della porta azzurra, oggi sembra aver acquisito già maggiore personalità e lo si vede anche quando ad inizio gara esce palla a piede avventurandosi anche in un dribbling. 6.

MAGGIO: Nella ripresa si intravede il vecchio fluidificante dell’era Mazzarri, ma dal neo Capitano ci si aspetta qualcosa in più. 6.

ALBIOL: La solita partita tutta grinta ed ordine del centrale di Benitèz che detta i tempi alla difesa. 6.

FERNANDEZ: Qualche piccola sbavatura e indecisione che quasi nel Primo tempo permettono ai blucerchiati di agguantare il pari. 6-.

REVEILLERE: Il solito compitino, quando esce il San Paolo gli regala i primi applausi napoletani. 6.

INLER: Beccato, troppo beccato dallo Stadio tutto, lui ci mette del suo e sbaglia tutto quello che può, periodo no. 6-.

DZEMAILI: Ci ha abituato a ben altre prestazioni, oggi non è né carne né pesce, poco ficcante negli inserimenti. 5.5.

CALLEJON: Fa delle giocate che se fossero entrate, sarebbe venuto giù il San Paolo, sfortunato questione d centimetri. 6.5.

MERTENS: Il migliore in campo, nella Prima parte è lui insieme ad Higuaìn e Callejòn a tenere in apprensione la Samp, nella Ripresa vale il prezzo del biglietto e non solo per i due gol partita. 8.

INSIGNE: Si inizia a pensare che forse le difese l’abbiano studiato nei DVD prima di affrontare il Napoli e avranno capito che, in fin dei conti, sgrana dal suo repertorio sempre e solo le solite finte con il tiro mal riuscito a rientrare di destro ormai trito e ritrito, che si svegli se no il Mondiale lo vedrà in tv e con gli orari notturni sarà dura. 4.5.

HIGUAìN: Oggi gli manca solo il gol a suggello di una prestazione a sostegno della squadra e con aperture e tocchi degni di un Campione vero, l’assist sul primo gol di Mertens è da ala pura, duttile. 7.

ARMERO: Ha tutto il Secondo tempo a disposizione, ma non punge come Benitèz s’augurava. 6.

ZAPATA: Pochi minuti per giudicare la sua prova. SV.

RADOSEVIC: Gettone di presenza importante, ma ingiudicabile. SV.

Sampdoria: Da Costa 5.5, De Silvestri 6, Mustafi 6+, Gastaldello 5.5, Regini 5.5 (73′ Costa 6), Obiang 6.5, Palombo 5.5, Gabbiadini 6+, Soriano 6 (66′ Sansone SV), Krsticic 6.5 (78′ Pozzi 6.5), Eder 6+.

I commenti sono chiusi.