Alice superstar, dalle illustrazioni ai film

Alice superstar alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, che si terrà il 30 marzo, festeggia il 150/mo “non compleanno” della bambina di Lewis Carrol con una mostra delle più belle edizioni al mondo del romanzo, iniziative ludiche e edizioni preziose che culmineranno con il convegno internazionale ‘150 anni di Meraviglie’ al quale parteciperà l’illustratrice austriaca Lisbeth Zweger, che raramente si concede al pubblico, e il più grande traduttore italiano di Alice, Masolino D’Amico. Una viaggio nel fantastico mondo della bambina di Carroll preceduto nel week end dei giovani lettori – che il 28 e 29 marzo anticiperanno l’inaugurazione della Fiera con 22 mila presenze – dall’incontro con cappellai matti ad accogliere i bambini con delle spillette con scritte come:”tagliatele la testa”, “Qui siamo tutti matti” o “Drink me”, set fotografici ambientati nel bosco di Alice, una torta di compleanno a più piani del campione mondiale di pasticceria Gino Fabbri.

“E’ un libro che non si è finito di scoprire, per bambini e adulti insieme” spiega Elena Pasoli, project manager della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna. Ma è ‘Alice nei libri’ la mostra con una selezione di una sessantina delle più pregevoli edizioni del libro, a farci vedere i diversi aspetti che la bambina ha vissuto nel corso degli anni senza lasciarsi mai fissare in una immagine. Nello spazio della libreria che conquista sempre più lettori,sotto teca sono conservate l’edizione del ’67 con illustrazioni in bianco e nero di Ralph Steadman, la copertina di Corticelli, la casa editrice assimilata poi da Mursia, dove l’artista non è citato così come nella copertina di Gallimard degli anni ’70.

Ma la vera giornata di Alice nel paese delle meraviglie si apre al Caffè degli illustratori un convegno sulle traduzioni del romanzo di Carroll, uscito in prima edizione nel 1865 e sette anni dopo in Italia per Loescher.

Non mancherà di certo Alice sullo schermo raccontata dal direttore della Cineteca di Bologna, Gianluca Farinelli, con le edizioni di film muti che si possono vedere a orari definiti in Cineteca fino all’ultima Alice di Tim Burton in 3d.

Si riaprono, insomma, “le pagine di un libro che non è mai stato chiuso.” E per non farsi mancare nulla alla Fiera sono in mostra anche le ultime edizioni di Alice come quella in pocket e cartonato classico proposta da Rizzoli, quella di Nord-Sud, quella topizzata , e quella classica ‘Alice nel Paese delle meraviglie’, ‘Alice nello specchio’ di Salani.


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.