Dal sette… all’otto. Pagella top.

 Napoli-Juventus: 2 a 1

HIGUAIN: 8 “E l’immenso che fa parte solo di te”. Campione e fuoriclasse. Serve la palla assist ad Insigne e si propone come spalla ai suoi colleghi d’attacco. Ma trova anche il goal del 2 a 0. È rinato. È forte, veloce…è favoloso.

CALLEJON: 7 e mezzo. Non la vuole finire. È tornato per davvero. È braccio e cervello del Napoli, crea, inventa e realizza. Non importa se segna oppure no, perché il suo gioco, i suoi interventi, i suoi inserimenti, danno gli stessi brividi di piacere di un goal.

INSIGNE: 8. Ripetitiva fino allo sfinimento, fino alla noia. Ma è egoista. La sua testardaggine spesso condiziona le partite…. Ma a volte le cambia. Ed è il suo il goal dell’1 a 0. A causa di un infortunio muscolare, la sua partita finisce dopo una mezz’oretta. Ma lascia il segno.

HAMSIK : 7 e mezzo.“Ce l’abbiamo solo noi”. E quando è in campo tutto è più bello.

JORGINHO: 6 e mezzo. Ha trovato il suo ruolo. Ha trovato il suo perché. E di risposte ne sta dando a tutti. Più reattività nelle azioni in fase d’attacco ed è perfetto.

ALLAN: 7.Buon giocatore all’Udinese. Ottimo centrocampista a Napoli. I migliori guizzi sono i suoi, le idee le partorisce lui, la spinta in attacco arriva da lui.

HySAj: 7. Voto alto, perché ha saputo ambientarsi e giocare da subito a livelli alti.

ALBIOL: 7 Gli tocca lavorare più del solito sulle marcature. Ma

KOULIBALY: 7e mezzo.Giovane d’età biologica. Veterano d’esperienza. Ha una personalità e una forza mentis, che non ci si aspetta da un ventenne. Anche negli errori e nelle distrazioni, riesce a rimediare. Applausi. Tanti applausi.

GHOULAM: 7 Decisamente più sicuro su quella fascia e nell’aiuto in difesa. Poco incisivo nelle azioni da telecronaca, ma anche senza rumors porta a termine il suo compito.

 

REINA: 7 Come al solito, ha poco da fare. Ma quando deve metterci i guantoni, lo fa. E lo fa bene. Sul tiro di Lemina c’era. Ma non è bastato metterci il piede.

SOSTITUZIONI

MERTENS PER INSIGNE: 6 e mezzo. Dopo poco la sostituzione, parte di galoppata e tenta di allungare le distanze dalla Juve. Ma è fuori di poco. Non è vulcanico come il solito.

DAVID LOPEZ PER HAMSIK: 6. Il suo gioco difensivo è quello che ci vuole per placare gli animi di una partita incattivita nel secondo tempo.

GABBIADINI PER HOGUAIN: 6. Ha avuto poco tempo. Ma nella gioia per una vittoria agognata, merita a prescindere la sufficienza.

 


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.