Il Pagellone: papà Sarri è fiero dei suoi ragazzi.

Napoli-Palermo: 2 a 0.

REINA: 7. Con una difesa e un centrocampo del genere, ha davvero poco da fare. Ma anche se i tempi di riposo sono lunghi, non si lascia mai sorprendere o trovare impreparato.

HYSAJ: 7. Se all’inizio era timido e non azzardava per non sbagliare, adesso sbatte i piedi a terra ed è sempre più affine allo spirito del Napoli: sicuro e deciso.

ALBIOL: 7. Se stasera la difesa girava, è stato grazie a lui. È riuscito ad impostare una difesa meno corporale, ma più razionale e tattica. M.

CHIRICHES: 6 e mezzo. Bisogna aspettare ancora un altro po’ per inquadrarlo. Ma nella positività della prestazione azzurra, si merita una sufficienza piena.

GHOULAM: 7. Se la difesa funziona bene… anche lui gioca bene!

DAVID LOPEZ: 6 . Sbaglia più di tutti. A volte si distrae e perde colpi nella costruzione di gioco, facendosi trovare spesso fuori posizione.

JORGINGHO:6 e mezzo. Fa bene il gioco passivo, spalleggia Hamsik e regge le marcature.

HAMSIK:8. Lui si che può alzare la cresta. Ma senza peccare di saccenza o vanagloria, perché la sua “super sufficienza” è tutta farina del suo sacco. È un fuoriclasse, sia in posizioni avanzate che arretrate.

INSIGNE: 6 e mezzo. Sta un pò sulle sue. Tra pali e traverse non riesce ad essere incisivo. Poco sportivo il suo nervosismo inspiegabile quando viene sostituito. Il campione è tale non solo in campo e lo scugnizzo ha ancora molto da imparare.

HIGUAIN: 8.E’ lui a sbloccare il primo tempo, firmando l’1 a 0. Sta cavalcando l’onda e non ha intenzione di scendere.

CALLEJON: 6emezzo. Sembra ancora non al pieno delle sue forze fisiche e mentali. Partecipa alle azioni, ma sbaglia spesso e intuisce poco. Macina chilometri sulla fascia, ma nel fraseggio finale non trova il feeling giusto con i compagni.

SOSTITUZIONI

ALLAN PER DAVID LOPEZ: 7. Trovarsi faccia a faccia con uno come lui, non deve essere un’esperienza piacevole! Anche se piccolino d’altezza, in campo diventa un gigante! Ha una prestanza fisica e una velocità che incanta e ripaga!

MERTENS PER INSIGNE:8. Entra e prende un palo clamoroso. Poi ritenta e fa il 2 a 0. La facilità con la quale il belga costruisce, cerca e trova le “palle goal” è più unica che rara. Non esulta per il goal, probabilmente ancora amareggiato per lo show di Insigne.

EL KADDOURI PER CALLEJON:7. Il ragazzo cresce bene. Tutte le volte che gli sono state regalate manciate di minuti di gioco, ha saputo sempre mettersi in evidenza e a fare bene senza strafare. Il suo voto è dettato soprattutto dal suo talento che dalla reale prestazione, comunque più che sufficiente.

 

 

I commenti sono chiusi.