Pagella Napoli-Roma: il ragazzo è intelligente… ma è svoglia(sfortuna)to!

Napoli-Roma: 0 a 0.

REINA: 6emezzo Decisamente più in forma rispetto alla partita contro il Bologna. Sul goal annullato della Roma, non avrebbe avuto colpe.

HYSAJ: 6emezzo Commette un’ingenuità nel primo tempo con un tiro orizzontale in prossimità della porta di Reina, che mette in crisi la difesa. Ma i compagni di reparto riescono a rimediare all’errore. Resta un ottimo giocatore e anche uno dei pochi che si sacrifica e fa molto lavoro passivo.

ALBIOLe: 7 Un po’ come Bonnie e Clyde, Albiol e Koulibaly sono una coppia di difesa vincente. La piena affidabilità che il senegalese trasmette, gli permette di dedicarsi al suo compito di difesa con maggiore serenità e tranquillità, meritandosi sempre voti più che sufficienti in pagella.

KOULIBALY: 7 Con i piedi e con la testa, la sua difesa è sicurezza. Chiedetelo a Dzeho che ha avuto una testata così forte da costringerlo a fasciare la ferita. La passione e l’impegno che mette nelle sue prestazioni lo confermano un titolarissimo.

GHOULAM: 6emezzo Lo si sente di meno. Meno incisivo del solito, resta in disparte e svolge il compitino.

ALLAN: 7 Famelico e aggressivo come sempre, solo che questa volta trova pane per i suoi denti… limitato e innervosito dalle marcature.

JORGINHO: 6 Compare… scompare e poi riappare. Prestazione leggerina la sua, che non supporta come dovrebbe il centrocampo, sovraccaricando di lavoro Hamsik e Allan.

HAMSIK: 7 Con un Jorginho molto distratto nel primo tempo, non ha modo nè di gestire accelerazioni nè di costruire. Il capitano ha un paio di occasioni bellissime, ma una volta sfiora il palo, mentre nella seconda azione, il merito è tutto del portiere. Fa quel che può, sia avanti che dietro la linea di centrocampo. Comprende la frustrazione di Higuain, lo serve come può… ma lascia il compagno di squadra a bocca asciutta!

CALLEJON: 7 Lo spagnolo bissa la bella prestazione europea. A parte piccoli errori perdonabili, la sua presenza sulla fascia azzurra è essenziale. SOST.MARTENS: Si becca un’ammonizione inutile per fallo di mano, anche se la dinamica dell’azione mostra l’involontarietà del gesto. Incisivo da subito, ma non finalizza.

HIGUAIN: 7 Si stizza e si dispera perché o non viene servito o viene servito male, malissimo. Ha tanti palloni invitanti trai piedi ma c’è sempre qualcosa di troppo o troppo poco che rende vano qualsiasi sforzo.

INSIGNE: 6 Vagonata di occasioni sprecate perché è egoista. È bravo, è un campione, è veloce è tecnico, ma è egoista. Se si mette in testa di segnare, diventa cieco. Non vede più Higuain nè Callejon, in molte occasioni posizionati meglio, ma solo la porta, che non riesce nemmeno a centrare.

 


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.