Che Avellino, tre punti a Como

E sono tre! Terzo successo consecutivo dell’Avellino di Tesser che espugna Como grazie ad una splendida realizzazione direttamente da calcio di punizione del Ceco Milan Nitriansky. Il difensore infatti regale altri tre punti agli irpini che salgono a quota 25 punti in decima posizione.

Testa e cuore sono state le armi principali che il tecnico ha chiesto alla vigilia e che hanno portato i campani al successo. Dopo un primo tempo in chiaro scuro per l’Avellino, durante il quale però è stato negato un netto calcio di rigore, gli uomini di Tesser sono venuti fuori nella seconda parte di gara sfruttando gli spazi concessi dai padroni di casa sbilanciati nella ricerca del vantaggio.

Passa l’Avellino! Il predominio territoriale degli ospiti si concretizza al minuto 53 con la splendida punizione del terzino. La reazione del Como però è immediata, ci vuole un super Frattali per neutralizzare le conclusioni di Ebagua e Ganz. Col passare dei minuti si placa l’impeto dei padroni di casa, complice anche un ottima tenuta difensiva dei biancoverdi.

Post gara. Nel dopo partita le parole di mister Tesser che esprime la sua soddisfazione per la vittoria esterna:  “Sono sicuramente soddisfatto, abbiamo conquistato punti importanti specie per noi che in trasferta stavamo facendo poco bene, dando continuità all’ultimo periodo. E’ stata comunque una partita difficile, il nostro portiere ha fatto parate importanti anche se abbiamo avuto le occasioni per raddoppiare. Rigore nel secondo tempo per noi? Forse c’era più quello su Bastien nel primo tempo ma siamo abituati, siamo l’unica squadra senza rigori a favore ma non stiamo qui a recriminare ora. Una partita resa più difficile su un campo appiccicoso e umido, intensa, abbiamo combattuto e ora so che la mia squadra ha i mezzi per rimanere in gruppo e lottare”.

Le pagelle dell’Avellino

Frattali voto 7: ancora una volta insuperabile, le sue parate stoppano il Como

Nica voto 6: come spesso accade l’ex atalantino risulta più portato alla fase offensiva che a quella difensiva dove spesso concede spazi pericolosi

Jidayi voto 6: limita quasi totalmente Ebagua, che gli sfugge in una sola occasione ma Frattali salva

Chiosa voto 6: piccola sbavatura ad inizio gara ma per il resto è impeccabile

Nitriansky voto 7,5: risolve la partita con una perla, averceli difensori così!

Arini voto 7: ruba e fa ripartire l’Avellino, è instancabile

D’Angelo voto 6: grinta e voglia di vincere, incarna alla perfezione i principi espressi dal suo tecnico

Gavazzi voto 6,5: alterna concretezza a giocate di fino, Castaldo non sfrutta un suo meraviglioso assist

Bastien voto 5,5: uno dei peggiori nelle file irpine, resta quasi del tutto fuori dal gioco

Mokulu voto 5: non riesce a lavorare per i compagni e non si rende mai pericoloso

Castaldo voto 6,5: solito cuore e voglia di fare anche in una giornata nella quale non riesce ad essere molto pericoloso

Tessr voto 7: squadra motivata anche dopo il bis di vittorie


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.