Thomas Mann: Tonio Kroeger

Costantemente in bilico fra due mondi senza sentirsi a casa in nessuno di essi: questo è “Tonio Kroeger”romanzo breve di Thomas Mann pubblicato nel 1904. La narrazione si snoda lungo la difficile ricerca di un compromesso fra la vita e l’ arte, fra il poeta e la società  ripercorrendo il tortuoso quanto affascinante cammino che porterà il protagonista alla scoperta e all’accettazione del suo essere “diverso”. Una diversità, quella di Tonio, che rende questo personaggio indimenticabile, sensibile e straordinariamente introspettivo, votato ad una sensibilità che lo ferisce. <<Fa molto male>> scrive Thomas Mann << sapere che coloro che tu, chinandoti, desideri ti stanno di fronte in una allegra inaccessibilità>>. A procurare tanto dolore al giovane protagonista sarà  Ingeborg Holm, di cui Tonio Kroeger ama soprattutto la sua naturale superficialità, quella sua vita così comune e ordinaria, priva di affanni, di cui sarà sempre intimamente invidioso. E nonostante sapesse con certezza che l’ amore gli avrebbe recato solo dolore, tormento e umiliazione,<< l’ accolse con gioia, vi si abbandonò, e lo curò perché lo avrebbe reso ricco e vivo>>. In felice intesa con il resto del mondo sarà anche Hans Hansen , la cui natura semplice e concreta susciterà nel suo giovane animo una segreta nostalgia per quella vita semplice, umana e talvolta mediocre. Tonio Kroeger, che pagherà con la solitudine il suo amore per l’ arte, sarà sempre fiero della propria coscienza artistica con la consapevolezza che, dopotutto, la felicità è solo nell’ amare e forse, nel carpire qualche piccola, ingannevole vicinanza all’oggetto amato.


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.