Un cuore così bianco

Un romanzo inquietante sull’amore e i suoi inconfessabili segreti. Una storia che non riesce a liberarsi del passato, e di ciò che nel passato è rimasto irrisolto, velato, sospeso.<< Siamo pieni di rimpianti e di occasioni perdute. Il tempo non passa per nessuna cosa e tutto resta lì, in attesa di farlo tornare>>. Juan, interprete spagnolo, è sposato con Luisa. Sono in viaggio di nozze quando comincia a percepire uno strano malessere. Nelle prime pagine del romanzo Juan immagina che una volta sposati, per esempio, dopo essere andati al cinema o a cena fuori i suoi passi e quelli di Luisa si dirigano irrimediabilmente nello stesso posto. Insieme, ma fuori tempo. Che lo si voglia o meno. Un cambiamento brusco, quello avvertito dal protagonista, talmente forte da togliergli il respiro e dare vita ad una serie di considerazioni circa il matrimonio, il segreto e la sua possibile convenienza, su ciò che non si dovrebbe dire e su ciò che non si vorrebbe sapere. Tra Cuba e Madrid, Ginevra e New York si consumano storie e vicende di relativa importanza che fanno da cornice alle personali considerazioni dell’autore: in che misura, si domanda Juan, il passato, l’ infelicità, la propria storia, e qualcuno che non fa più parte della nostra vita possono obbligare una coppia a stare insieme, facendo loro credere di aver scelto liberamente?

“Uscire, e parlare, e fare, muoversi, guardare e sentire ed essere percepiti ci pone in un rischio costante, ma neppure rinchiudersi e tacere e stare tranquilli ci salva dalle conseguenze,dalle situazioni irrimediabili, da ciò che oggi è imminente e che quasi un anno fa era assolutamente inaspettato”.


Download PDF


I commenti sono chiusi.