Caro Higuain ti scrivo…

Caro Higuain,
No dai..con te non riesco ad essere “formale “, anche se il mio ruolo da giornalista, per una questione di professionalità lo impone, anzi lo esige, ma con te non riesco.
E quindi, peccando di “confidenzialità”, ricomincio in maniera diversa.
Ciao Pipita. È da un po’ che non ti si sente. Qui a Napoli non si fa altro che parlare di te e non sentiamo altro che indiscrezioni e dichiarazioni tue…riportate da terzi. E a dire il vero…niente di tutto questo ci piace.
 Vuoi andare via da Napoli…e’ vero? Sai, posso capire che la nostra antonomasia calorosita’, il nostro idolatrarti, il nostro divinizzarti non è abbastanza per tenerti ancorato a questo pezzo di terra a metà tra mare e cielo. E probabilmente neache la clausola da capogiro basterà per rivederti di nuovo indossare la magia azzurra (che quest’anno è ancora più bella). E fin qui, lo possiamo accettare. Non sei né il primo né l’ultimo ” DIO” calcistico che ci lascia. Prima di te, abbiamo detto addio al Pocho, a Cavani ( giusto per restringere l’arco di tempo,altrimenti la lista sarebbe lunga!)e li abbiamo accompagnati nelle loro nuove esperienze calcistiche tra abbracci, lacrime e sorriri, continuando a tifare per loro anche con indosso colori diversi.
Ma tu…tu vuoi andare alla Juventus? Ma cosa ci fai sentire? La Juve? Eppure tu certe cose le sai. Sai che la Juve è la nostra rivale per eccelenza. Sai che la Juve è l’antinapoletanita’ per eccellenza. È un mondo che non ti potrà mai appartenere se hai amato Napoli. Tu sei sempre stato un guerriero, un uomo che conquista ciò che vuole con sudore e sangue…se realmente entrassi a far parte della rosa bianconera, la tua personalità da combattente si spegnerebbe e si annullerebbe. Lo sai, per loro è sempre stato tutto più facile. Perché sono bravi? Si certo, ma anche la “sudditanza” e i “favoritismi” di cui (ahimè! ) sono “affetti” hanno giocato e giocheranno un ruolo importante, sempre. E tu lo sai, lo hai vissuto qui a Napoli e ti sei INCAZZATO anche parecchio! E ora che fai? Vuoi andare alla Juventus?
Certo, non è ancora niente di sicuro, anche se, parlando in “percentuale”, per l’80% sei già a Torino. Però ti avverto.
NON SARAI PERDONATO.
CE LA LEGHEREMO AL DITO.
CI SPEZZERAI IL CUORE.
E FORSE…TI ODIEREMO.
Che poi, mi chiedo, a Napoli che ti manca?
L’anno scorso abbiamo dimostrato di essere una tra le squadre più temibili del campionato. Non abbiamo conquistato il tricolore, ma siamo in Champions e faremo di tutto per restarci più a lungo possibile. Vuoi un ingaggio più alto? Lo sai ADL ti adora, un accordo lo riuscirete a trovare, se ciò permetesse di trattenerti a Napoli. Inoltre con queste ” nuove forze” che alzeranno la qualità della squadra, sarà tutto più facile.
Poi se proprio devi e vuoi andare, fallo. Ma alla Juventus no. Vuoi essere l’ennesimo “COR INGRATO” O “TRADITORE” per questa città?
Ricorda, Napoli ama ma non perdona.
Io lo so, perché sono del campo, che moltissime notizie e indiscrezioni di mercato sono partorite più dalla fantasia dei giornalisti che dalle reali trattative intavolate dai dirigenti.
Però io gioco d’ anticipo: LA JUVENTUS NO.
Non ti coccolerebbero come questo popolo ha fatto e poi tu sei il nostro CAMPIONE INDISCUSSO, a Torino ti lascerebbero scaldare la panchina, utilizzandoti rare volte. E io lo so, non daresti il massimo. Perché ti sentiresti sotto pressione, messo in discussione, non saresti acclamato dalle curve.
Insomma ti distruggerebbero.
Come hanno già fatto in passato.
Quindi Pipita, pensa bene.
Non sempre quando si chiude una porta di apre un portone, soprattutto se a Napoli ti abbiamo aperto le porte di un castello….e tu Screenshot_2016-07-15-14-34-23-1sei il RE.


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.