Benevento: tra cibo e teatro

Sabato 27 gennaio, nello scenario della Fagianella Sporting Club, l’Associazione Libero Teatro ha presentato lo spettacolo “Cena con delitto”, coniugando teatro e cucina, stimolando la curiosità intellettuale dei presenti e i loro palati.

[ihc-hide-content ihc_mb_type=”show” ihc_mb_who=”reg” ihc_mb_template=”1″ ]

Con portate a tema con la rappresentazione, gli attori hanno coinvolto il pubblico all’interno dello spettacolo, rendendolo protagonista. Straordinari gli attori coinvolti, sia sul palco che nella loro interazione con gli spettatori, muovendosi con naturalezza all’interno della sala gremita.

Libero teatro, all’interno della cornice beneventana, è il laboratorio teatrale che, da qualche anno a questa parte, sperimenta il genere giallo e noir per le sue rappresentazioni, ammaliando il pubblico, anche quello più esigente.

In scena, cinque donne coinvolte in un misterioso omicidio e con un mistero da svelare, un caso in cui vengono coinvolti anche gli spettatori. Tra sottile umorismo, il genere giallo e rosa si mescolano in una vivace tela caricaturale delle patologiche estremizzazioni del nostro tempo, non lasciando spazio all’improvvisazione nella ben definita caratterizzazione dei personaggi. Un esperimento non semplice ma straordinariamente efficace per il pubblico, accumunato dal desiderio di vivere, o rivivere, un’esperienza il cui obiettivo non è solo la messa in scena di una pièce ma a formazione dell’attore, una componente fondamentale del percorso educativo di Libero Teatro.

Il testo-pretesto,” afferma la regista Mariella De Libero “per conoscere e creare, apprendere e reinventare storie nelle quali il vissuto di ognuno è trasmutato nella finzione scenica. E tutte le discipline che vengono insegnate durante il laboratorio – dizione, improvvisazione, mimica, gestualità, recitazione – concorrono a raggiungere l’obiettivo di una interpretazione nella quale, lavorando su di sé, l’attore sviluppa l’agilità della propria anima.

[/ihc-hide-content]

 


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.