Crolla una parte di un torrione delle Mura Aureliane

Nel pomeriggio di ieri è crollata, in Via Campania, una parte del solaio del torrione delle Mura Aureliane, cinta muraria che si estende oggi per 12,5 km, fatta costruire dall’imperatore Adriano tra il 270 e il 275 per difendere la città da eventuali attacchi dei barbari.

Il soprintendente Francesco Prosperetti, informando il nuovo Ministro dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo Alberto Bonisoli, ha parlato di un crollo riguardante una copertura recente e ha rassicurato sulla stabilità dell’edificio.

I vigili del fuoco intervenuti sul posto hanno rimosso il materiale in pericolo di caduta.

Precedenti opere di restauro avevano interessato il tratto delle Mura Aureliane tra il Bastione Ardeatino e la Porta S. Sebastiano, pesantemente danneggiato dal crollo causato da un forte temporale nell’aprile 2001 e portato a termine nel 2006, e il Viale Pretoriano, nel 2015. Nel dicembre dello scorso anno è stato indetto un bando per consolidare e restaurare le mura.

I commenti sono chiusi.