APPLE CONTRO NETFLIX: che i giochi abbiano inizio.

Negli sterminati cantieri Apple è stato stipulato un contratto con il fine di produrre contenuti originali fruibili dal grande pubblico; sta arrivando una nuova ondata di streaming in grado di affermarsi come solida concorrenza a Netflix?

Tim Cook, il numero uno di Apple, ha firmato una “partnership pluriennale per i contenuti unica” con Oprah Winfrey, la famosissima conduttrice tv americana. Apple e Mrs. Winfrey “creeranno programmi originali che abbracciano la sua incomparabile capacità di connettersi con il pubblico di tutto il mondo”. Dobbiamo prepararci ad una seconda, colossale, impresa di streaming che andrà a porsi come diretta concorrente di Netflix? Anche solo partendo dai costi, pare che la novità Apple sarà offerta a prezzo inferiore rispetto all’abbonamento Netflix, in America a circa 11 dollari mensili di media.
Forse sarà ora di parlare al plurale: sono tante le piattaforme che hanno investito nello streaming (non ultima Amazon) e tra non molto non sarà più possibile parlare di “colosso dello streaming” senza dover specificare a quale ci si riferisce…
Apple Video (o come si chiamerà) non è una certezza, ma pare che siano già stati presi gli accordi con il sovrano della favola moderna, Steven Spielberg, e star del calibro di Jennifer Aniston e Reese Witherspoon. Attenzione però: la società non ha annunciato il lancio di una nuova piattaforma nel senso classico, anzi, secondo i rumors il nuovo servizio streaming potrebbe essere disponibile gratuitamente in quanto incluso nell’Apple Tv e su tutti i dispositivi iOS e tvOS.
Netflix domina con un mercato di oltre 150 milioni di utenti, seguito da Amazon Prime Video con 100 milioni di utenti e infine Hulu con 17 milioni. Lo spazio è stretto per la Apple, specie pensando che per il 2019 persino la Disney starebbe programmando il lancio di una propria piattaforma streaming. Senz’altro il cinema a casa è il futuro, le serie Tv hanno segnato un cambiamento decennale nello stile di intrattenimento.
Nella corsa all’oro pare si butteranno addirittura Discovery e il colosso televisivo tedesco ProSiebenSat.1 Media, che hanno annunciato una joint-venture per lanciare una piattaforma di video-streaming tedesca che integrerà le esistenti 7TV, Maxdome ed Eurosport Player. L’obiettivo dei due partner è espandere il servizio di streaming congiunto prendendo 10 milioni di utenti entro due anni con l’aiuto di altre emittenti pubbliche e commerciali della Germania.
La guerra si giocherà sui contenuti originali prodotti dai vari operatori. Netflix ha tracciato la via, che il gioco abbia inizio 🙂


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.