Morto avvelenato Kaos, il cane eroe di Amatrice

Ciao amico mio! Hai lasciato un vuoto incolmabile per mano di una persona meschina .. continua il tuo lavoro lassù continua a cercare dispersi, a salvare vite umane…così Fabio Ettorre, padrone di Kaos ha annunciato sul suo profilo Facebook la morte del suo pastore tedesco. Kaos era un cane eroe, addestrato per il soccorso e la ricerca di sopravvissuti in seguito a eventi sismici come quello che ha colpito Amatrice, Norcia e Campotosto due anni fa. L’animale è stato trovato morto nel giardino di casa a Sant’Eusanio Forconese, comune a pochi chilometri dall’Aquila, l’altro ieri intorno a mezzogiorno. Secondo Ettorre l’animale “era vivo almeno fino alle due del mattino, perché a quell’ora l’ho sentito abbaiare“. «Hai lasciato un vuoto incolmabile per mano di una persona meschina – prosegue su Facebook il suo padrone – continua il tuo lavoro lassù continua a cercare dispersi, a salvare vite umane». Kaos si era distinto per aver salvato tante persone durante quelle ore terribili del terremoto. E’ molto forte il sospetto di avvelenamento, infatti Rinaldo Sidoli, responsabile comunicazione della onlus Animalisti Italiani, parlando della sua morte ha affermato: “Presenteremo una denuncia. Chiederemo inoltre al Governo una legge che che vieti la vendita ed il commercio di veleni e fitofarmaci, se non con ricetta che renda rintracciabile chi li compra“. Adesso sarà Kora, cucciola di tre mesi, figlia di Kaos a prendere il suo posto, sarà infatti addestrata dal padrone alla stessa missione del padre, quella cioè di salvare vite umane, quegli stessi umani che però molto probabilmente non hanno avuto lo stesso amore per il papà. Intanto Ettorre deciderà oggi se sporgere o meno denuncia contro ignoti.


Download PDF


I commenti sono chiusi.