PRENDIMI!- la storia vera più assurda di sempre

Un gruppo di amici da vent’anni tutti i mesi di maggio si diverte a giocare ad acchiapparella. Lo considerano quasi un modo per rimanere sempre in contatto. Recentemente il TIME gli ha dedicato una storia e da questa hanno deciso di farne un film.

Le pellicola è tratta quindi da una storia vera, infatti alla fine del film ci sono delle clip originali dei i veri protagonisti della vicenda fanno le cose più assurde per incastrare gli amici, come viaggiare per ore nei bauli delle auto, ad esempio.

PRENDIMI! inizia proprio con una serie di scherzi che il gruppo si fa. Ad un certo punto decidono di smettere di giocare, in particolar modo uno di loro, che vuole ritirarsi col suo record imbattuto di non essere mai stato preso dagli altri. Così i restanti decidono di fargli un ultimo mega scherzo per impedire questo ritiro indenne.

La parte migliore del film riguarda proprio la pianificazione dello scherzo da un lato e la pianificazione per evitare di essere preso dall’altra. Il gioco assume enorme serietà e nella pellicola ci sono tantissimi riferimenti a famosi film d’azione. Alla lunga inizia ad annoiare però perché non c’è un ritmo incalzante, ma rimane sempre sulla stessa riga, troppo piatta per una pellicola del genere.

I personaggi avrebbero potuto osare di più. Il valore dell’amicizia perde molto in credibilità. Non lascia nulla allo spettatore.


Stampa in PDF


I commenti sono chiusi.