7.9 C
New York

Rubano un albero di Natale e aggrediscono un 60enne: babygang nei guai

È accaduto al Vomero: sei dei ragazzi fermati sono minorenni.

Pubblicato il :

Erano entrati in un negozio di fiori del quartiere Vomero, a Napoli, e avevano uno scopo ben preciso: quello di rubare un albero di Natale. Le cose, però, si sono complicate per il gruppo – composto da 7 ragazzi, di cui uno solo maggiorenne – quando il fioraio ha protestato.

La vicenda è avvenuta Venerdì sera, poco prima delle 20, nella zona residenziale di via Morghen. All’interno del negozio di fiori erano presenti tre persone: il titolare (64 anni), la moglie (62 anni), e un amico dei due, anche lui 60enne.

Il gruppo di ragazzi è entrato, ha minacciato il proprietario: volevano uno dei piccoli alberi di Natale che erano in esposizione. Il fioraio ha, quindi, cercato di allontanarli, ma la situazione è degenerata subito. La babygang ha aggredito le tre persone presenti all’interno del negozio. Ad avere la peggio è stato, appunto, l’amico sessantenne, colpito dritto al setto nasale da un pugno molto violento.

I ragazzi, poi, si sono dati alla fuga, creando il panico tra i passanti. In quel momento, però, stava passando un’auto di Carabinieri del Nucleo radiomobile di Napoli, che è prontamente intervenuta.

Il primo ad essere stato bloccato è stato un 15enne. Gli altri sei sono stati rintracciato non lontano, seduti sui gradoni di via Pedamentina San Martino, dopo che la centrale operativa dell’Arma aveva fatto intervenire in zona diverse pattuglie. Il più grande del gruppo ha 22 anni, mentre gli altri sono un 16enne, due 15enni e due 14enni.

I sette sono stati denunciati per tentata rapina in concorso e lesione personale colposa aggravata.

Dei tre aggrediti, solo il sessantenne colpito al naso è stato trasportato in ospedale, dove è stato curato, poi dimesso. I sei minorenni, a seguito della denuncia, sono stati affidati ai genitori.

Related articles

spot_img

Recent articles

spot_img