6.2 C
Napoli

Sequestrati beni per 3 milioni di euro a boss della camorra

Sequestrati terreni, appartamenti, quote sociali, polizze e orologi di lusso.

Sequestrati dalla Dia di Napoli beni per circa tre milioni di euro a un boss di un clan di camorra di Poggiomarino, in provincia di Napoli.

L’uomo è Antonio Giugliano, detto “o’ savariello”.

Sequestrate 14 unità immobiliari (terreni ed appartamenti) a Striano, Terzigno e Poggiomarino, nel Napoletano, quote sociali e beni aziendali di due imprese del settore della somministrazione di alimenti e bevande, rapporti finanziari, polizze vita e una quindicina di orologi di rilevante valore, tra Rolex, Paul Picot, Vacheron Constantin e Franck Muller.

Giugliano risulta avere numerosi precedenti penali e di polizia tra i quali associazione di tipo mafioso, estorsione, sequestro di persona, lesioni personali, rapina e detenzione di armi da fuoco.

Il suo ruolo all’interno di organizzazioni criminali della provincia di Napoli è stato evidenziato da numerose attività di indagine fin dai primi anni ’90.

L’uomo dopo una lunga detenzione è stato scarcerato nel 2021.

Related articles

spot_img

Recent articles

spot_img