Muore ragazzo accoltellato a Caserta

Tragica fine per un ragazzo di 18 anni, a seguito di una rissa per futili motivi avvenuta nella notte in pieno centro. Trasportato in Ospedale, il giovane è deceduto all’alba, dopo aver perso molto sangue. La lama avrebbe, infatti, reciso l’arteria femorale della vittima, che praticava pugilato a Marcianise.

Muore a Caserta un 18enne, accoltellato alla gamba nei pressi di un locale notturno, nel corso di una rissa scoppiata  per futili motivi. Un evento doloroso e inaccettabile avvenuto nel casertano, dove la cittadinanza lamenta mancanza di controlli per i ragazzi della movida, liberi di agire indisturbati in atti di violenza. Sui social non mancano post di sconcerto, specialmente da parte di genitori che, attoniti per una tragedia a dir loro annunciata, considerano che sarebbe potuto accadere al figlio, al fratello o all’amico di chiunque. Oggi è il giorno delle lacrime, ma sarebbe il caso fosse anche il momento della riflessione, soprattutto da parte di chi potrebbe avere responsabilità nella tragica fine di questo ragazzo, per ciò che si sarebbe potuto fare in termini di prevenzione e controllo delle zone più pericolose della città.

L’omicidio è avvenuto nella notte in pieno centro, in via Giambattista Vico, tra via Roma e corso Trieste, nel corso di una rissa che ha coinvolto la vittima davanti ai locali della movida, le cui circostanze non sono ancora del tutto chiare. Il 18enne, Gennaro Leone, è originario di San Marco Evangelista. Leone, stando alle prime ricostruzioni, intorno alla mezzanotte era con gli amici nei pressi di alcuni locali quando è scoppiata la rissa. Probabilmente uno sguardo di troppo, uno spintone forse accidentale e la situazione è trascesa. Si sono affrontati diversi ragazzi, uno di loro avrebbe tirato fuori un coltello e il giovane sarebbe stato raggiunto da un singolo fendente, a una gamba. Dopo il ferimento, i presenti si sono dileguati, compreso il responsabile dell’aggressione. Il ragazzo è stato soccorso da alcuni passanti che hanno allertato il 118. Poco dopo è arrivata un’ambulanza ripartita alla volta del Pronto Soccorso del Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Trasportato in Ospedale, il giovane è deceduto all’alba intorno alle tre, dopo aver perso molto sangue. La lama gli avrebbe, infatti, reciso l’arteria femorale. La vittima praticava pugilato a Marcianise. Sulla vicenda sono in corso indagini affidate ai Carabinieri, ma al momento non risultano fermi. I militari stanno interrogando i gestori dei locali e diversi giovani che erano presenti ieri sera in zona, oltre a visionare le immagini delle telecamere di videosorveglianza installate nel vicinato. In tal modo si spera di poter ricostruire la dinamica dell’evento e identificare i vari personaggi coinvolti nella rissa. I sospetti si sarebbero concentrati su un coetaneo della vittima, nei confronti del quale non sono stati però ancora emessi provvedimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top