Otello: inaugurata al San Carlo la stagione lirica

Domenica 21 novembre è andato in scena al San Carlo di Napoli l’Otello di Giuseppe Verdi, ad apertura della nuova stagione lirica.

L’Otello di Giuseppe Verdi ha dato il via all’inizio della corrente stagione lirica del Teatro San Carlo di Napoli, dopo il successo della Boheme di Giacomo Puccini diretta da Emma Dante e presentata dal 12 al 19 ottobre 2021 sempre presso il Teatro San Carlo. Quest’ultima avrebbe dovuto in realtà inaugurare la stagione precedente. L’Opera, dalla durata di 3 ore con intervallo, divisa in 4 atti e con libretto a cura di Arrigo Boito, sarà in scena dal 21 novembre al 14 dicembre 2021, diretta da Michele Mariotti, per la regia di Mario Martone, con la collaborazione della costumista Ortensia De Francesco, l’elettricista teatrale Pasquale Mari e il responsabile tecnico video Alessandro Papa. Nelle vesti dell’Otello -generale dell’Armata Veneta- Jonas Kaufmann, tenore tedesco sostituito negli spettacoli del 7, 10 e 14 dicembre dall’esordiente Yusif Eyvazov; non mancano ulteriori interpreti di alto spessore quali Igor Golovatenko, Alessandro Liberatore, Matteo Mezzaro, Emanuele Cordaro, Biagio Pizzuti, Francesco Esposito, Maria Agresta e Manuela Custer. Questi rispettivamente nelle vesti dell’alfiere Jago, del capo di squadra Cassio, del gentiluomo veneziano Roderigo, dell’ambasciatore della Repubblica Veneta Lodovico, del predecessore di Otello nel governo dell’isola di Cipro Montano, di un araldo -appartenente al coro diretto dal maestro Josè Luis Basso- e infine di Desdemone e Emilia, la moglie di Otello e quella di Jago. Il costo del biglietto varia dai 40 euro agli 800 euro, in base alla postazione prescelta: dalla balconata alla poltronissima oro.

La prima di Gala si è tenuta alle ore 19.00 di  domenica 21 novembre, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accolto dall’inno di Mameli e da un applauso della durata di 5 minuti. Questi è stato ricevuto dal sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, unitamente al presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, e poi dal prefetto Claudio Palomba e dal sovrintendente del Massimo Partenopeo, Stephane Lissner. 

Presenti alla prima anche il presidente della camera Roberto Fico, il ministro dell’istruzione  Patrizio Bianchi, il sottosegretario Enzo Amendola, in platea il grande attore Toni Servillo, i magistrati Cafiero de Raho e Melillo, l’amministratore delegato Rai Carlo Fuertes, il parlamentare Migliore. Infine, in balconata, cento tra gli studenti dell’università e del conservatorio, insieme agli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. 

Dress code della serata, una cravatta nera, e tanta eleganza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

....

Raccontiamo nuove storie

Commenta

Top