Beppe Vessicchio ospite al Teatro Romano di Benevento per Il racconto del fantasma dell’opera

“La Storia di questo teatro è riscritta ogni volta che esso prende vita attraverso la cultura. Essere artisti oggi è molto faticoso ed impegnativo, ma è l’atto rivoluzionario più bello che conosciamo!” Esordisce così una presentatrice eccezionale, quale la giornalista Melania Petriello, vanto ed orgoglio beneventano. Il Direttore Artistico è Carmen Castiello (autrice delle coreografie con Nicoletta Pizzariello), una colonna portante del territorio sannita: “artista generosa, impegnata e che ha sempre unito l’idea di…

Classe Z: protagonista è il nudo e crudo disagio

Non più eufemismi cinematografici Quanto spesso, ci ha ingannato il cinema indorando la realtà?! Un capolavoro cinematografico può insegnare tanto, o anche essere estremamente fuorviante per chi ne fa il suo modello di vita senza contestualizzarlo. È il caso di Deads Poets Society dell’’89, o più semplicemente, L’attimo fuggente, come è passato al successo in Italia. UN CAPOLAVORO, certo, ma bisogna anche fare i conti col fatto che non tutti siamo Robin Williams, o meglio, il carismatico professor Keating! A sperimentarlo…

Vecchioni: “A che servono i professori?!?Anzi…li menano tutti, adesso! ˮ

La società dello schermino che non ascolta le persone «Viviamo tutti a un quinto piano, pieno di vetri, e la cosa peggiore è che non c’è il quarto, non c’è il terzo, non c’è il secondo, non c’è il primo e non ci sono nemmeno le fondamenta, c’è il nulla sotto, perché c’era una cosa che ora non c’è più e che si chiama CULTURA.» Si presenta, così, il professore più famoso d’Italia- Roberto Vecchioni, classe ’43, una vita di musica e parole- al concerto del 20 agosto 2018 a Pesco Sannita (BN). Scroscio di applausi e il

«Chiara è la ragazza del liceo che puntualmente non vi fila e che si immagina l’amore perfetto…»

Alla scoperta di Terra Boa, secondo estratto del disco d’esordio Sotto casa tua degli Zerella, band cantautorale di impronta Indie pop, attraverso le parole del cantautore, Ciro Zerella. Come nasce e cosa rappresenta l’album “Sotto casa tua”? “Sotto Casa Tua” nasce dopo un lungo periodo di crescita del mio progetto musicale. Inizialmente, infatti, ero convinto di tenere le mie canzoni chiuse nella mia stanza. Poi, piano piano, con il passare del tempo e delle persone che hanno suonato con me ho provato a tirare fuori

Un mazzo di fiori e una poesia di Pessoa…

Terra Boa-il nuovo singolo degli Zerella “Sentire tutto in tutte le maniere,vivere tutto da tutte le parti,essere la stessa cosa in tutti i modi possibili allo stesso tempo…” I versi di Pessoa riecheggiano nell’atmosfera di un cantautorato leggero e scanzonato, tra ritmi pop e swing, tradendo una certa malinconia: Il poeta è un fingitore. È Terra Boa, la perfezione di un singolo estivo nuovissimo, edito il primo agosto, secondo estratto dal disco d’esordio Sotto casa tua, uscito lo scorso 6 aprile. Si tratta degli

Young Sheldon, il bambino prodigio

Negli Stati Uniti d’America in prima visione televisiva dallo scorso 25 settembre 2017, per la distribuzione italiana è stato necessario attendere il 31 gennaio 2018. Si tratta di “Young Sheldon”, spin-off e prequel per i fan più appassionati della sitcom statunitense “The Big Bang Theory”; l’ideatore è, infatti, sempre Chuck Lorre e la casa di produzione, la Warner Bros. Se da adulto (dopo undici stagioni di “The Big Bang Theory”), tutti conoscono il nerd più adorabilmente insopportabile della storia televisiva, l’ormai…

La penna pesa in una società istupidita dalla virtualità

Una delle più grandi conquiste della civiltà umana- anche se nel 2018 sembrerà strano- non è la messaggistica istantanea, il like, o lo share, tutte innovazioni virtuali garantite, queste, dalla rivoluzione tecnologica, figlia del Post Positivismo, quanto, invece, qualcosa di apparentemente ben più modesto. In grado di sancire il passaggio dalla preistoria alla storia, dalla memoria collettiva alla letteratura, dalla natura alla civiltà, dalla non alfabetizzazione all’alfabetizzazione, dalla volatilità e fugacità del “detto”…

“Io mi innamoro ancora”: l’amore come motore pulsante della vita

In rotazione radiofonica dallo scorso venerdì 6 luglio 2018 l’attesissimo nuovo brano dell’adorato Ermal Meta, Io mi innamoro ancora, contenuto nell’ultimo album, Non abbiamo armi. La delicata sensibilità del cantautore di origini albanesi - nonché vincitore di Sanremo 2018 – ad addolcire l’intensità di un ritmo tipicamente estivo in un video sgargiante e coloratissimo. Un vero e proprio inno alla vita attraverso quello che ne è il motore pulsante e la sua matrice originaria: l’amore che la colora. Una forza dirompente che…

La musica dell’indicibile e la consistenza delle parole

Una genialità versatile, intellettualmente libera e piuttosto anticonformista, che trasborda dai confini di ogni definizione, in un’analisi appassionata e spietata, atta a scandagliare le profondità dell’animo umano. È il teatro della parola e dei personaggi, fra retrogusto neorealista e una certa acquolina neoromantica , nella poetica “naturale e strafottente di un intellettuale radicalmente innovativo” , quale, Giuseppe Patroni Griffi (Napoli, 1921- Roma, 2005). Regista cinematografico e teatrale, drammaturgo, scrittore e…

Estetica ed etica di un Don Giovanni: la seduzione tra gioco sensuale e psichico

«L’amore che provo per una donna non impegna certo il mio cuore a fare ingiustizia alle altre. Continuo ad avere gli occhi, no? Per vedere i pregi di tutte: e a ciascuna rendo gli omaggi e i tributi a cui la natura ci obbliga.» Per il Don Giovanni di Molière l’etica del seduttore incallito non è che conseguenza di una natura “poliamoristicamente” improntata e predisposta nell’essere umano. Gli occhi e la persistenza della vista- metafora molto efficace, atta ad esprimere la capacità di essere attratti ancora- anche dopo una…