Reggia di Portici, il sito reale sarà più fruibile al pubblico

0

Finalmente si potrà accedere al reale sito borbonico di Portici non più solo su prenotazione ma grazie alla biglietteria presente all’interno della Reggia sarà possibile visitarla dal giovedì alla domenica con un biglietto di ingresso di 5 euro.

La Reggia, costruita nel 1738 per volere del re di Napoli, Carlo di Borbone, e della moglie, Amalia di Sassonia, affascinata dai paesaggi del Sud, diventò tra i più splendidi esempi in Europa di residenza estiva della famiglia reale borbonica e della sua corte. Oltre alla Reggia sarà visitabile anche il Museo Herculanense che, con un linguaggio multimediale, ripropone l’originaria vocazione museale assunta dalla Reggia fin dalle origini e per circa un cinquantennio ovvero quella di sede delle reali raccolte di antichità provenienti dagli scavi di Ercolano, Pompei e Stabia e l’Orto Botanico che occupa parte del parco della Reggia e che svolge una funzione fondamentale per la didattica e la ricerca scientifica. La fruibilità del sito è stata resa possibile grazie all’impegno e alla fattiva collaborazione tra il Dipartimento di Agraria della Università Federico II, il Centro Museale e la Città di Portici. Consentendo l’ingresso senza prenotazione si intende valorizzare maggiormente la dimora borbonica e il suo patrimonio storico-artistico e scientifico. Le visite guidate per gruppi di massimo 20 persone saranno organizzate su prenotazione, mentre per i bambini fino a 6 anni l’ingresso sarà gratuito, per i ragazzi dai 6 ai 17 anni costerà 3 euro. Sicuramente tale agevolazione per i visitatori incrementerà il flusso turistico nella zona permettendo a tutti di poter vivere un percorso delle meraviglie, dalle collezioni scientifiche alle atmosfere settecentesche della Reggia alla scoperta della storia dell’arte, dell’architettura e dei giardini e attraverso la nascita dell’archeologia e l’evoluzione dell’uso del territorio.


Stampa in PDF