STING FA SOLD OUT AL NOISY NAPLES FEST: il comunicato dell’ETES ARENA

A più di 3 mesi dalla data del concerto che si terrà a Napoli, il 30 Luglio, Noisy
Naples Fest annuncia il sold out per STING. I biglietti per il live del cantautore
inglese sono andati letteralmente a ruba sin dalle primissime ore successive
all’annuncio, fino a registrare il tutto esaurito con la vendita di circa 5500
biglietti.
Come desiderato dalla fondazione Napoli Teatro Festival oltre 2500 biglietti sono
stati venduti a 25 euro, pertanto siamo felici di aver portato avanti l’iniziativa,
nonostante non si sia riusciti a concretizzare un accordo definitivo, “Ci dispiace
non essere riusciti a portare avanti l’accordo con il NTF, ma ci auguriamo che si
possano ripresentare occasioni analoghe nei prossimi anni”.
Un successo straordinario per il Noisy Naples Fest, la rassegna che vedrà esibirsi
nella magica cornice dell’ETES Arena Flegrea oltre a Sting, artisti nazionali e
internazionali come Bonobo, Noel Gallagher, Paul Kalkbrenner, Coez, Kasabian.
Le prevendite di tutti gli artisti della line up procedono a buon ritmo.
Programma di successo per la primavera/estate 2018, che solletica il Noisy
Naples Fest a scoprire ibig della prossima stagione 2019, ai quali già si sta
lavorando.
Sting si esibirà il 30 Luglio all’ETES Arena Flegrea affiancato dall’artista
giamaicano Shaggy, con il quale ha iniziato una collaborazione artistica,
pubblicando l’album 44/876 uscito il 20 aprile su etichetta
Interscope/Universal. Durante gli show i due artisti riproporranno anche alcuni
fra i loro successi più grandi come “Every Breath You Take”, “Englishman in New
York”, “Message in a Bottle”, “It Wasn’t Me”, “Mr. Boombastic” e “Angel”.
Noisy Naples Fest
Ufficio Stampa ETES
Arena Flegrea

Stampa in PDF


Sei arrivato fin qui

  Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge il Corriere della Campania senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.  

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi del Corriere della Campania e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.  

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.  

Grazie, Amerigo D'Amelia

I commenti sono chiusi.