Acuti e la gioia azzurra

Un goal dell'attaccante azzurra regala i primi tre punti del campionato.

Terza giornata di Serie A e le ragazze del Napoli ospitano la Fiorentina in un match già delicato vista la posizione in classifica di entrambe le compagini. Nonostante le reti subite nei primi 180 minuti, Pistolesi non rinuncia al 4-3-3 con Erzen e Deppy dal primo minuto in attacco, Goldoni a centrocampo e in difesa, il ritorno di capitan Di Marino. Ex della partita: Sara Huchet, una delle protagoniste della salvezza partenopea nella stagione precedente.

Primi dieci minuti e Fiorentina più pericolosa, soprattutto con la Sabatino che in due occasioni, si rende pericolosa dalle parti di Aguirre, ma la fortuna (e il palo) salva le azzurre. Le azzurre reggono le sfuriate delle ospiti e partono in contropiede sfruttando gli spazi lasciati in mezzo al campo, ma il risultato resta inchiodato sullo 0 a 0. Sale in cattedra la Erzen che con la sua velocità mette in difficoltà la corsia di sx viola ma le azzurre non concretizzano, anche se vanno vicine al vantaggio con un colpo di testa impreciso della greca Deppy. Un minuto di recupero il primo tempo termina sullo 0 a 0.

Seconda frazione che comincia con una buona intensità: al tiro della Goldoni risponde la neoentrata Cafferata (ex del match). Al 55esimo primo cambio per il Napoli: esce la Deppy (botta sul ginocchio), entra la Popadinova e la bulgara si rende subito pericolosa spizzando una palla dove arriva la Di Marino, ma il suo tiro non impensierisce l’estremo difensore viola. Panico non ci sta e aumenta il peso offensivo delle sue ragazze ma la difesa partenopea regge e si aprono gli spazi per poter colpire in contropiede. E da uno di questi, arriva il vantaggio azzurro. Lancio lungo di Garnier per lo scatto di Acuti e l’ex Empoli batte il portiere ospite. 1 a 0 a Cercola. Neanche il tempo di festeggiare che l’arbitro fischia un rigore per la Fiorentina ma dal dischetto, Piemonte la stampa sul palo. 3 minuti di recupero e nonostante gli assalti delle ospiti, le ragazze di Pistolesi serrano i ranghi e si portano a casa la prima vittoria.                                                                                                                                                                                                  Si smuove la classifica e grande vittoria per il Napoli, vista anche la differenza tecnica con le avversarie. Azzurre che dopo le prime due sconfitte, sembrano aver assimilato i movimenti voluti e chiesti da Pistolesi. Buona la prova della Erzen che dimostra la sua bravura in velocità, anche se un po’ troppa sola in avanti. Ottima invece la prestazione della Goldoni, ormai il punto fisso dello scacchiere di mediana del Napoli. Un nuovo inizio per le partenopee che approfitteranno di questi 15 giorni di pausa e preparare la delicata trasferta di Verona, oggi sconfitta dalla Juventus e ultima in classifica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top