Ballardini, Genoa - Napoli: "Domani ci aspetta una bella partita, c'è bisogno di compattezza e aggressività"

In vista della partita di domani contro il Napoli, Davide Ballardini, allenatore del Genoa, ha parlato in conferenza stampa del match e dell'atteggiamento che la squadra deve assumere; non dimenticando, però, la pesante sconfitta (per 4-0, contro l'Inter alla prima giornata) e le nuove notizie di mercato.

Il Genoa ha bisogno di riscatto dopo la brutta esperienza della settimana scorsa e dalle parole di Ballardini sembra chiaro. Unione e solidità quanto chiede ai suoi giocatori, per contrastare una squadra, il Napoli, che ha già ritmo e idee chiare e che ha dimostrato di saper uscire con maturità da situazioni scomode.

Queste le parole dell'allenatore in conferenza stampa:

 

Che gara si aspetta contro il Napoli?

Mi aspetto un Genoa completamente diverso da quello che si è presentato contro l’Inter. E’ nostro dovere cambiare partita rispetto all’ultima volta. 

 

Quali sono gli errori da non ripetere?

Bisogna fare tutto il contrario di quello che abbiamo fatto contro l’Inter: essere squadra, compatti, chiari nelle due fasi di gioco, far vedere che il Napoli gioca contro una squadra vera, che sa quello che deve fare e che sa mettere in difficoltà.

 

Al Napoli manca Osimhen, quindi questo significa che Spalletti proporrà un tridente senza un punto di riferimento; come affronterete l’attacco azzurro, a prescindere dall’assetto tattico della squadra di Spalletti, considerando che è da ventisette partite che il Napoli produce reti?

Come ho detto, non si può concedere tanto spazio a loro. Bisogna limitarli, cioè anticiparli e condizionarli già da subito; il Napoli non deve riuscire a ragionare serenamente e non deve avere la possibilità di esprimere le loro qualità migliori: rapidità e velocità. Possiamo ottenere tutto questo se saremo aggressivi e compatti, coprendo bene il campo: c’è bisogno di tanta attenzione. 

 

Questa settimana è entrato in gruppo Vasquez. Come l'ha visto? E’ possibile un suo impiego già da domani?

Vasquez ha dovuto affrontare quattro viaggi di andata e ritorno ed è arrivato da poco. E’ chiaro che lo conosciamo bene, avendolo osservato in nazionale, ma ha bisogno di tempo per recuperare ed allenarsi, poi parleremo.

 

I nomi di Maksimovic e Caicedo, comparsi sui giornali in chiave mercato, sono quelli giusti per rinforzare l’organico? Cosa posso aggiungere alla squadra?

Mi sembra più giusto parlare della partita di domani, che di mercato: domani siamo contro una grande squadra, ci aspetta una bella partita. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top