Buona la prima!!!

Italia batte Germania 92 a 82

Alle 06:40 italiane, nell’impianto di Saitama, l’Italbasket cominciava la sua avventura olimpica contro la Germania. Sacchetti decide per un starting five veloce, mandando sul parquet Melli, Mannion, Polonora, Tonut e Fontecchio

L’inizio è però uno shock: causa una difesa non sempre pronta e una Germania precisa nelle conclusioni da 3, l’Italia finisce il primo quarto a -10 (32 – 22). Al termine della prima frazione, il tabellino tedesco recita 8 su 13 da 3 punti e Italia costretta a inseguire.

Nel secondo quarto,  la Germania comincia a calare e complice anche una super difesa azzurra, i ragazzi di Sacchetti riescono a piazzare anche un parziale di 10 a 0 sui teutonici. Salgono in cattedra Gallinari e Fontecchio che mettono a referto 19 dei 43 punti degli azzurri all’intervallo. Azzurri che riescono ad agguantare anche il pareggio (43 pari) ma allo scadere, (il migliore dei suoi) piazza la tripla del momentaneo +3 tedesco.

Terzo quarto che comincia sulla scia del primo con la Germania che ritenta la fuga e riesce a riportarsi sul +10. Sacchetti mischia le carte e gli azzurri si riavvicinano agli avversari grazie alla coppia Fontecchio – Melli che segna 20 punti in pochi minuti, portando per la prima volta l’Italia in vantaggio (63 – 62). La Germania prova l’affondo ed è sempre Lô a incendiare la retina. +4 Germania alla fine della terza frazione.

La prima parte dell’ultima frazione è un elastico tra il +6 tedesco e il -3 italiano. Ma l'Italia, complice una quasi perfetta organizzazione difensiva (finalmente!) e la stanchezza teutonica, rialza la testa e grazie ai soliti Tonut e Fontecchio, si riporta avanti. Sul finale, Gallinari dimostra tutta la sua esperienza sfidando l’intera difesa avversaria e portando il risultato sul +10 finale. 92 a 82 alla sirena. 

Partita a due facce: da un lato, azzurri che accusano seri problemi difensivi; dall’altro, una squadra capace di giocare bene in attacco, cercando (e realizzando) anche conclusioni importanti, come quella di Tonut sul finire del secondo quarto. È mancata forse la vena realizzativa dell’eroe di Belgrado (Polonara), ma il cammino è ancora lungo. Buono l'impatto del duo Fontecchio - Tonut, forse i migliori in campo della mattinata italiana di Saitama. Da rivedere la prestazione di Mannion, autore comunque di 10 pt e 7 ast. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top