Calciomercato Napoli: Insigne tra addio e rinnovo. Maksimovic ritorna?

il mercato del Napoli sembra procedere ancora a rilento ma non sono da escludere colpi di scena in questi ultimi giorni

Nelle ultime ore il nome di Insigne ha conquistato la scena del mercato nazionale e non solo. Il capitano del Napoli ha il contratto in scadenza nel 2022 e il rinnovo sembra molto lontano ad oggi.

L’incontro tra Giuntoli e Pisacane (l’agente di Insigne) ha prodotto una fumata grigia poiché l’offerta del Napoli, al momento, non sembra soddisfare le richieste dell’attaccante neo campione d’Europa e del suo entourage.

Non è da escludere dunque una cessione immediata del capitano: l’Inter è l’unica squadra italiana che sembra seriamente interessata al 24 azzurro. All’estero sono arrivate offerte importanti da Zenit, Everton ed AtleticoMadrid. Proprio quest’ultima sarebbe interessata ad ingaggiare Insigne il prossimo gennaio a parametro zero. Gli eventuali sostituti potrebbero essere Boga del Sassuolo oppure Damsgaard della Sampdoria.

Un’ulteriore ipotesi è quella di restare un ultimo anno a Napoli ed a scadenza si scatenerà l’asta tra Top Club per ottenere il cartellino del gioiello di Frattamaggiore.

In entrata il mercato del Napoli sembra essere ancora bloccato. Nessun acquisto in quasi due mesi di calciomercato e poche cessioni (tutte in prestito o a parametro zero). Nel frattempo la richiesta di Spalletti è chiara: serve un terzinosinistro, un difensorecentrale ed un centrocampista.

Per il difensore centrale, dopo l’ormai sfumato Hincapié (che andrà al Bayer Leverkusen per una cifra vicina ai 10 milioni di euro), si pensa al ritorno di Maksimovic. Lo stesso difensore serbo, infatti, ha dichiarato qualche giorno fa la sua volontà di tornare in Italia, ed in particolare a Napoli, nonostante abbia ricevuto diverse proposte da club esteri.

I nomi dei terzini sinistri sono vari: da EmersonPalmieri a quello di Estupinan del Villareal o Tagliafico dell’Ajax. ADL vorrebbe ottenere un prestito per mancanza di liquidità. Si accontenterebbe anche del diritto di riscatto ma al momento le rispettive società sono piuttosto ferme sulle loro posizioni. Dunque non è improbabile che bisognerà attendere gli ultimi giorni di mercato per accontentare le richieste del mister e dei tifosi.

Per il centrocampo si opta per la permanenza di Luca Palmiero, classe ’96, in prestito al Chievo nella passata stagione. Il giocatore sembra aver convinto Spalletti a dargli una possibilità soprattutto dopo l’infortunio di Demme e l’ottimo campionato disputato quest’anno.

In uscita, nelle ultime ore sono stato ufficializzate le cessioni di Tutino al Parma (prestito con obbligo di riscatto) e Luperto all’Empoli (prestito con diritto di riscatto).

Sul piede di partenza ci sono Costa, Zedadka e Gaetano che sembrano indirizzati ad un’altra stagione in prestito in club minori. Da valutare, invece, la situazione di Ounas ed Alessandro Zanoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top