Il viola non porta sfortuna

Higuain regala i 3 punti a Benitez

 Al Franchi di Firenze, in quella domenica di inizio novembre, il Napoli fa visita alla Fiorentina del napoletano Montella. Benitez sceglie Higuain come unica punta dopo il turno di riposo in Europa League, con alle spalle Insigne, Jorginho e Hamsik.

Le due squadre si affrontano a viso aperto e danno luogo ad un match scoppiettante già dai primi istanti. Babacar prima, Higuain dopo infiammano la partita. Al 26eimo si infortuna Insigne e al suo posto entra Mertens. Qualche minuto dopo, il Pipita si inventa la giocata della partita: l’argentino parte dalla ¾ campo dribblando mezza difesa viola ma il suo colpo d’esterno viene deviato da Neto. L’estremo difensore viola rischia sul finale del primo tempo, ma per sua fortuna, la rete del numero 9 azzurro è annullata.

Nella ripresa la Viola mantiene il pallino del gioco e smorza le offensive azzurre. Al 59’ palla goal per i gigliati: Cuadrado ci prova dai 25 metri, Rafael devia in angolo con la. Al 62’ l’eccellente prestazione del Pipita viene ripagata nel migliore dei modi: il solito Maggio scende dalla destra, crossa al centro e il Pipita fa 1 a 0. I padroni di casa cercano la reazione ma la difesa azzurra è attenta, soprattutto Koulibaly che a Rafael battuto salva il pallone sulla linea.

10 i punti del Napoli nelle ultime 4 gare di campionato, meglio di Roma e Juventus capolista. Terzo posto in cassaforte ad una lunghezza dalla Sampdoria

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top