Lazio-Napoli: super Goldoni trascina le azzurre, Porcarelli consegna i 3 punti!

Finisce 4-3 una gara pazzesca, con entrambe le compagini che offrono uno spot per il calcio femminile. Il capitano azzurro è un faro per le sue compagne. La Lazio lotta, ma la vittoria è delle tartarughe

Il Napoli espugna il Fersini dopo una partita incredibile. Le azzurre si portano a 7 punti in classifica. Buio per la Lazio, ancora a 0 punti. Altalena di emozioni per le ragazze di Pistolesi nell’ottava giornata di serie A: bellissimi gesti tecnici, 7 gol, 3 rigori e la vittoria conquistata all’ultimo respiro.

Il prepartita

Quella di oggi al Fersini di Formello è una sfida delicatissima per le due squadre in campo: la Lazio, neopromossa, ha bisogno di punti fondamentali per la salvezza; il Napoli non è neopromosso, ma gli ultimi risultati ottenuti sono un campanello d’allarme da non sottovalutare. Le azzurre cercano il riscatto, ma dovranno fare a meno di tre pedine importanti: Awona, Di Marino e Soledad.

Il primo tempo: Erzen illude, la Lazio capovolge. Al Napoli manca la concretezza!

Il primo squillo della gara è di Acuti: l’azzurra avanza velocemente sulla fascia e tira. Il pallone arriva comodo tra le braccia di Natalucci. Al 6° minuto Deppy viene messa davanti alla porta da Toniolo, ma calcia addosso al portiere. Gioca tanto il Napoli, la Lazio prova a venir fuori a fatica. La partita si sblocca all’11’ con un bellissimo diagonale ad effetto di Erzen: è 1-0 per il Napoli Femminile. Al 14’ Visentin semina il panico nell’area azzurra. Supera due volte le due centrali, poi Abrahamsson fa fallo nel tentativo di raddoppiare la marcatura. L’arbitro fischia il rigore. Dal dischetto ci va Martin. Il numero 10 spiazza Aguirre con il pallone che entra lentamente in rete: 1-1 al 16’. Passa solo un minuto e le biancocelesti capovolgono la gara. Parte un contropiede con Visentin che scarica per Cuschieri, bravissima a superare Aguirre con un bel tiro a giro.  Al 22’ ancora Visentin, incontenibile, riesce ad aggirare il tackle di Corrado e si presenta davanti ad Aguirre. La spagnola è abile a respingere col corpo. Al 24’ Acuti divora clamorosamente il gol del pareggio: supera Natalucci e, a porta sguarnita, spedisce il pallone sul fondo. Cuschieri avanza pericolosamente palla al piede e tira al limite. Il pallone finisce altissimo sopra la traversa. È l’ultima azione del primo tempo.

Il secondo tempo: Goldoni, doppietta con capolavoro e gol su rigore. Ma quanta fatica per il Napoli!

La ripresa è ostica per il Napoli, la Lazio applica un pressing quasi asfissiante. Al 53’ Pittaccio tira una bomba quasi “da casa sua”. Aguirre non riesce a bloccare e respinge con le mani.  Al 58’ anche Goldoni tira “da casa sua” trovando l’incrocio dei pali e il 2-2.  Subito dopo, Acuti tenta il sorpasso in rovesciata. Bello il gesto tecnico, ma Natalucci è lì. Al 67’ Corrado interviene in tackle falciando Visentin: è ancora rigore. Il penalty è lo stesso del primo tempo con la stessa interprete: Martin fa 3-2. Sugli sviluppi di un corner c’è un tocco di mano in area. Viene assegnato rigore (anche se dubbio) per il Napoli. Goldoni può firmare così la doppietta al 72’. Natalucci indovina, ma il destro è angolatissimo. Il Napoli attacca a pieno organico mette in difficoltà la retroguardia biancoceleste. La Lazio sembra aver terminato la benzina. Al 90’ Erzen crossa in area per Goldoni che colpisce di testa. La palla finisce alta. Al 93’ arriva il gol vittoria per il Napoli: è Porcarelli, subentrata a Deppy, a spedire in rete il pallone che vale 3 punti. La partita termina 4-3 per le azzurre.

Il commento

Il match tra Lazio e Napoli è uno spot per il calcio femminile: entrambe le compagini, anche se con qualche imperfezione, vendono cara la pelle per poter portare a casa punti. Martin trasforma 2 rigori in modo impeccabile, Goldoni firma due gol bellissimi: il primo è un siluro da fuori area, il secondo è un rigore imparabile e potente. Nel finale è il Napoli ad avere più fame trovando il 3-4 con il bel gol di Porcarelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top