Le Pagelle

Le pagelle di Napoli-Verona

Delusione per la qualificazione Champions clamorosamente non centrata. Negative le prestazioni della maggior parte dei giocatori azzurri.

Le pagelle del Napoli:

MERET 6: Esce bene su diversi palloni nel primo tempo. Respinge il sinistro di Dimarco ma non riesce a fare altrettanto con quello di Faraoni.

DI LORENZO 4,5: Irriconoscibile. Si fa sempre saltare da Zaccagni e Lazovic. Dopo le recenti ottime prestazioni, quella di ieri sera, è stata un enorme passo indietro.

MANOLAS 6: Sufficiente la prestazione del greco che si impone di fisico e lascia passare poco. Alcune volte distratto. Resta comunque uno dei migliori in campo.

RRAHMANI 6: Prima il rigore a Firenze e poi il gol dell’1-0. Stava per chiudere in bellezza la sua prima stagione a Napoli ma poi si perde sul gol di Faraoni.

HYSAJ 4: Non lo si vede quasi mai in campo, un fantasma! Lascia passare Faraoni tranquillamente per il gol dell’1-1. Ultima partita in azzurro da dimenticare. (dal 71’ MARIO RUI 5: Si vede solo nell’occasione del tiro spedito in curva dopo pochi minuti dal suo ingresso)

FABIAN 5: Primo tempo troppo poco attento. Nel secondo prova qualche verticalizzazione ma quasi nessuna arriva ad Osimhen.

BAKAYOKO 4,5: Enormi limiti tecnici e lentezza nella costruzione della manovra sono usciti tutti fuori ieri sera. Prova la conclusione respinta dalla difesa del Verona e commette troppi errori in mezzo al campo. (Dall’ 81’ PETAGNA SV)

LOZANO 4,5: Impacciato, confuso e scoordinato. Si innervosisce e nulla sembra riuscirgli. Prova una conclusione al 42’ e poi scompare completamente nel secondo tempo (dal 67’ POLITANO 5,5: Prova una conclusione nel finale dopo un buon inserimento ma la prende facile Berardi, terzo portiere dell’Hellas).

ZIELINSKI 4,5: Non azzecca un passaggio. La brutta copia del gioiellino visto in questa stagione. Una delle sue più brutte prestazioni. (dal 71’ MERTENS 5: prova una conclusione che finisce al lato della porta difesa da Berardi. Non incide più di tanto)

INSIGNE 4,5: Alcune volte troppo egoista, altre volte non riesce a servire i compagni. Ogni suo tentativo di passaggio viene intercettato ed ogni suo dribbling fermato.

OSIMHEN 4,5: Viene praticamente annullato da Gunter. L’unica cosa buona che fa è liberare Rrahmani sul gol dell’1-0.

Mister Gennaro GATTUSO 4: Perché non schierare Demme in partite così importanti? Sbaglia diverse scelte tattiche e legge male la partita. Fallisce 4 obiettivi su 4 non riuscendo a qualificarsi in Champions, perdendo la finale di SuperCoppa, facendo male in Coppa Italia ed uscendo ai sedicesimi di Europa League col Granada. Complici gli infortuni, è vero, ma questo non è stato proprio il miglior modo di dirsi addio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

l'articolo