Roma troppo forte!

Pirone show e i soliti blackout difensivi regalano la vittoria alle giallorosse.

Dopo la sconfitta in casa all’esordio contro l’Inter, le ragazze di Pistolesi sono di scena a Roma contro le giallorosse per la seconda giornata del campionato di Serie A. 4-3-3 speculari per entrambe le formazioni con le azzurre che schierano Acuti ed Erzen a supporto dell’unica punta, la bulgara Popadinova. Goldoni capitano.

La partita comincia con un Napoli molto attendista che aspetta le giallorosse per poi ripartire in contropiede. Le azzurre soffrono in difesa e un errore di Garnier regala il primo vantaggio alla Roma: l’americana sbaglia l’intervento e Andressa con un bellissimo pallonetto sorprende Aguirre. 1 a 0 Roma. Neppure il tempo di ripartire che le azzurre subiscono anche la seconda rete ad opera di Serturini con un bellissimo tiro a giro. Giallorosse mai sazie e al 21esimo arriva il tris di Giugliano di destro al volo su cross di Glionna. Il vantaggio non ferma le manovre giallorosse e il Napoli cambia il proprio schieramento in campo per tentare di arginare le sfuriate avversarie. Primo sussulto azzurro solamente al 41esimo quando Goldoni accorcia le distanze ma a tempo scaduto, la Roma cala il poker con Bartoli su cross di una scatenata Pirone. 4 a 1 all’intervallo.

La seconda frazione comincia con un cambio: fuori la Garnier e dentro la Di Marino ma la Roma pressa e gioca come nel primo tempo, non disdegnando di farsi pericolosa dalle parti di Aguirre come quando al 53esimo l’ennesimo svarione difensivo permette a Pirone di calciare, ma il suo tiro si stampa sul palo. Napoli con poche idee e il primo tiro della ripresa è al 61esimo, sempre con la solita Goldoni. Pistolesi cerca la scossa modificando l’assetto tattico (dentro anche l’ex della partita Severini) e le azzurre vanno vicino alla rete con la Chatzinikolau ma l’esterno colpisce male. Al fischio finale: Roma batte Napoli 4 a 1 e azzurre ultime in classifica con sette reti subite e solo una realizzata nelle prime due giornate di campionato. 

La rosa stravolta in estate e uno schieramento tattico (forse) troppo offensivo hanno portato alla débâcle di questo pomeriggio. Roma troppo forte (con ragazze nel giro della Nazionale) anche se Pistolesi dovrà obbligatoriamente sistemare la sua difesa, troppo lenta e macchinosa. Si salva la Goldoni, ormai la vera leader del centrocampo azzurro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top