Spalletti e Anguissa, pre Leicester-Napoli: "Massima serietà in Europa. Leicester ottima squadra"

Luciano Spalletti e il neo acquisto, André Zambo Anguissa, hanno parlato delle loro sensazioni in conferenza stampa in vista del match d'esordio in Europa League in programma domani alle 21:00 contro il Leicester.

Dopo la vittoria contro la Juventus in campionato lo scorso Sabato, il Napoli si prepara a iniziare  anche il cammino in Europa: domani affronterà il Leicester di Rodgers. Il match sarà un vero banco di prova per i ragazzi di Spalletti, che hanno il compito di convicere ancora dopo gli ottimi risultati ottenuti in campionato.

 

Ecco le parole di Luciano Spalletti e Anguissa in conferenza prepartita:

 

(Per Spalletti) Chi l'ha preceduto negli anni passati ha sempre dato poca importanza all'europa league, che è una competizione che quando è stata giocata seriamente ha visto il napoli in semifinale. Può essere un obiettivo stagionale?

 

Allora una cosa fondamentale di questo lavoro è essere credibili per tutti, soprattutto per i calciatori che hanno bisogno di stimoli continui. Se dovesse cambiare qualcosa nell'atteggiamento per una nostra scelta, i giocatori se ne accorgerebbero subito: bisogna costruire ogni giorno la voglia di conquistare qualcosa, anche in questa competizione. Massimo rispetto per chi c'è stato prima, ma non si snobba assolutamente niente, anzi queste partite top sono quelle che sogniamo di giocare sempre.

 

(Per Anguissa) Che squadra è il Leicester? Hai già riscontrato differenze tra il calcio inglese e quello italiano?

 

Il Leicester gioca con grande intensità, li conosco bene. Il calcio italiano è più tattico, mentre quello inglese è più d'impatto.

 

(Per Spalletti) Come si fanno ad affrontare tre trasferte così difficili in una settimana, se si vuol dare sempre il massimo?

 

Importantissimi sono i tempi di recupero. Quindi bisogna operare con qualche cambio e sostituendo qualche giocatore che ha accumulato più tossine nel tempo. Ma ora siamo solo all'inizio, quindi non dobbiamo già pensare a cambiare quattro o cinque giocatori. 

 

(Per Spalletti) Il Leicester gioca un gran calcio e ha una bella personalità. Le piace questo innalzamento di livello? E poi, Insigne potrà essere in campo?

 

La nostra professione è segnata dal comportamento che assumiamo in queste partite: è contro gli avversari importanti come il Leicester che si dimostra di essere forti, noi vogliamo giocare questo tipo di partite. 
Insigne si è allenato stamattina normalmente. Se le sensazioni stasera o domani saranno ottimali potrebbe essere in partita, anche perchè dopo l'infortunio ha saltato solo un allenamento: è in condizione per essere anche titolare. 

 

(Per Anguissa) Vardy è l'uomo da temere o ce ne sono altri?

 

Dobbiamo pensare a tutta la squadra, tutti sono pericolosi. Certo, Vardy è molto pericoloso, ma noi dobbiamo guardare a tutta la squadra.

 

(Per Spalletti) Sarà possibile vedere giocare titolare Zanoli?

 

Zanoli sta giocando bene, sta crescendo molto bene. E' chiaro che dobbiamo fare delle valutazioni, anche perchè Malcuit ha già fatto esperienze importanti e copre il suo ruolo. Con cinque sostituzioni a disposizione, però, può succedere di tutto.

 

(Per Spalletti) Rodgers dice che lei è un allenatore fantastico e che si aspetta un Napoli con un 4-3-3, conferma? Aguissa, poi, a che modulo si adatta meglio?

 

Anche lui è un ottimo allenatore: sa usare molto bene la tattica in un campionato in cui si predilige la fisicità e la prestanza fisica. 

Noi abbiamo usato il 4-3-3, ma bisogna imparare a fare tante cose. Durante la partita si potrebbe passare anche a un 4-2-3-1, in cui Anguissa si adatta molto bene. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top