Spalletti, post Napoli - Spartak Mosca: "Dispiaciuto per la sconfitta. Il percorso si complica"

Dopo l'amara sconfitta rimediata contro lo Spartak Mosca, Spalletti ha parlato del match in conferenza stampa visibilmente dispiaciuto per l'esito.

Con la sconfitta per 2-3 di stasera il percorso europeo per il Napoli si complica: a pari punti, entrambe a 1, con il Leicester e dietro a Spartak e Legia, a 3 e 6 punti. Resta ovviamente tutto alla portata, ma c'è da lavorare: l'Europa non è la Serie A, bisogna avere una mentalità diversa.

 

Ecco le parole di Spalletti in conferenza stampa postpartita:

 

Com'è andata la partita?

Abbiamo incominciato molto bene, ci siamo creati la possibilità di andare anche sul 2 a 0, ma non abbiamo concretizzato. Poi, l'espulsione ha portto qualche problema: in inferiorità numerica abbiamo fatto fatica, siamo stati costretti ad abbassarci. Alla fine del primo tempo ho insertio uomini che potessero dare uno strappo sui ribaltamenti. L'intervento su Manolas andava puntio con l'espulsione. Alal fine abbiamo perso un po' d'ordine e loro sono stati bravi a costruire il vantaggio.

Quando abbiamo raggiunto la parità numerica, pensavo che la situazione potesse cambiare, ma in realtà è andata peggio e abbiamo preso addirittuta il terzo gol.

 

Quale conflitto è successo che l'ha portata a correre in campo?

Io non ho corso, ho camminato e non è successo niente di che. C'era un collaboratore avversario che ci faceva devi versi e sono andato a dire che così non si fa, soprattutto quando si vince.

 

La sua espressione dice che è triste, si aspettava un risultato diverso?

Io non sono triste, ma dispiaciuto per la sconfitta. La mia squadra aveva preparato correttamente la partita e invece ha perso. Possiamo fare ancora un'analisi di quello che è successo e cam,biare il nostro comportamento.

 

Quanto è stato importante questa partita? Rui Vitoria ha detto che lo Spartak non è stato valutato positivamente, che ne pensa?

Noi diamo considerazioni a atutto ciò che abbiamo avanti, lo Spartak è conosciuto in tutto il mondo, perchè dovrebbe dire che non gli abbiamo dao importanza? Da che episodio? Noi rispettiamo tutti e proviamo a giocare e a vincere con tutti, poi a volte non ci riusciamo. 

La partita era importante e ci complica il seguito della competizione, ma è ancora tutto alla nostra portata.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Top