La Lettura del Sabato

Corriere del Mattino

A lezione di sentimenti con gufi e zanzare!

di Antonietta Sorece 16/05/2020 20:00

CORRELATI

...

...

....

Per il nostro appuntamento La lettura del sabato di questa settimana ho deciso di parlare e suggerirvi un romance che ho scoperto grazie ad una mia carissima amica. Un’autrice che mi ha rapita completamente con il suo stile delicato, 'in punta di piedi' oserei dire, e che ha la maestria di trattare temi particolari uniti a storie d’amore ‘normali’ senza strafare né annoiare.

Didattica del sesso per gufi e zanzare di Rebecca Quasi: partendo dal titolo ci si potrebbe sentire spaesati, confusi e, vi assicuro che, immaginare la trama partendo da questo singolare titolo è davvero difficile. Una storia d’amore (o forse due? oppure tre?!) che vi conquista lentamente, senza fretta, senza ansia da prestazione, senza stress adolescenziale e soprattutto con la consapevolezza di non dover dimostrare nulla a nessuno.

I protagonisti di questo romanzo non sono giovanissimi (ma nemmeno decrepiti!!!) e stanno affrontando entrambi, fin dalle prime pagine della storia, una situazione dolorosa che li farà avvicinare ma allo stesso momento anche allontanare lasciando al caso le mosse future.

Un doloroso lutto segnerà le vite di Miriam e Manrico e li costringerà a cambiare abitudini, ritmi e tempi. Due famiglie spezzate e due vedovi che affidandosi al caso e a incontri fortuiti inizieranno a viaggiare sullo stesso binario con una pazienza disarmante. L’amore per i propri figli renderà le cose non troppo semplici ma quel sentimento che candidamente ha legato Miriam e Manrico sembra essere in grado di superare ogni ostacolo. Ma il caso, che li ha guidati e li ha uniti, ha in serbo per i due protagonisti, e non solo, un evento tristemente tragico e che metterà in discussione tutto..o forse no?!? Per quanto riguarda i gufi e le zanzare del titolo??? Lascio a voi il piacere di scoprire il perchè di questi strani 'protagonisti'.. vi garantisco che sarà una scopertà molto divertente!

Un romanzo che va oltre e non si limita a soliti cliché ed affronta tematiche dolorose, tragiche e tristi. Il cancro, la perdita di un genitore e di un compagno, la separazione e l’assenza degli affetti, l’elaborazione di un lutto, il rapporto tra sorelle e fratelli, il rapporto genitori-figli, il coraggio di costruire qualcosa di nuovo uguale e diverso. Un mix coinvolgente ma delicato, romantico, realista, attuale.

Un libro che mi ha fatta emozionare, sorridere, incuriosire, preoccupare e poi gioire. Con i libri di Rebecca Quasi capita sempre così: ci si ritrova fianco a fianco con i personaggi, tra le pagine dei suoi libri, vivendo le storie così da vicino da sentirsi spettatore partecipante.

Una lettura che merita di essere vissuta!!