Tour in Campania

Corriere del Mattino

A spasso per la Campania tra storia e sapori. Castellabate

di Antonietta Sorece 08/07/2020 15:25

CORRELATI

...

...

....

Preparate scarpe comode e zaino in spalla perché stiamo per partire alla scoperta della nostra amata regione! Vi porteremo con noi in un super tour tra le ricchezza della nostra terra attraverso la storia, le tradizioni, i prodotti tipici e le attrazioni culturali che rendono unici i nostri paesi!

Una sorta di vademecum che ci permetterà di conoscere, o anche riscoprire, e visitare le bellissime località che caratterizzano il territorio campano.

Pronti, partenza   VIAAA

Chi non ricorda la famigerata e temuta località Château de l’abbé dove era stato trasferito per punizione Claudio Bisio in Benvenuti al Sud dopo aver cercato di ingannare i suoi superiori per ottenere una promozione??

Un film molto bello che in un certo senso ha ridefinito l‘immagine comune del Sud Italia e che è ambientato nel bellissimo borgo di Castellabate.

Situato a nord della costa del Cilento, nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Castellabate sorge su di un altura che domina il golfo sottostante che si estende da Punta Licosa, a nord, fino al porto di San Marco di Castellabate. Un borgo di origine medievale, i longobardi e i normanni vi avevano trovato un territorio ideale data la strategica posizione e fu edificato a partire dal 1123 per volere del quarto abate della Badia di Cava dei Tirreni, Costabile Gentilcore. Grazie al castello, alla bonifica dei territori e alla costruzione del porto Castellabate divenne la più ricca baronia del Cilento.

Lo splendido centro storico di Castellabate è stato riconosciuto, nel 1998 dall’Unesco, Patrimonio dell’Umanità nell’ambito del programma Man and Biosphere riconoscendone il valore di questo patrimonio culturale ricco di memorie e di beni artistici e naturali.

Castellabate conta diverse frazioni tra le più belle località balneari del Cilento: Santa Maria di Castellabate, Ogliastro marina, San Marco di Castellabate, Punta Licosa dove si narra che la sirena Leucosia abbia scelto di morire.

Come nella pellicola con Siani e Bisio, Castellabate è da visitare a piedi: la famosa piazzetta, che non ospita la Posta come nel film, ci accoglie dopo aver attraversato un reticolo di vicoletti stretti e caratteristici con un invitante ristorante e un bar. Stradine, vicoletti, archi, gradinate, palazzi antichi che in senso ascendente convogliano nella piazzetta del castello che con le quattro torri rotonde affaccia sul Belvedere San Costabile che offre un panorama mozzafiato, da togliere il fiato.

Uno dei Borghi più belli d’Italia che conserva il suo impianto medievale offendo al turista un tuffo nel passato. Si può gustare un ottimo piatto con sugo di castrato e i tanti prodotti tipici del luogo come fichi, olio, frutta e vino.

Appuntamento alla prossima settimana con un nuovo sorprendente viaggio alla scoperta della nostra amata Campania!