CLOSE

Il ritorno di Hamsik e la notte stellare di Callejon

Una doppietta dello spagnolo regala il passaggio del turno al Napoli

Image credit: Behance


In una tiepida sera di fine inverno, in settimana ma comunque in un San Paolo al limite del sold out (c'ero anche io!), il Napoli di Benitez cala il tris contro l'Atalanta in Coppa Italia. Esatto! Coppa Italia - Benitez, un connubio che fa affiorare alla mente dei tifosi del Napoli tanti bei ricordi.

Eppure quell'Atalanta di Colantuono, zeppa di seconde linee, si porta in vantaggio con il folletto De Luca (accostato qualche settimana prima proprio agli azzurri) che brucia sul tempo Albiol e trafigge RafaelSolito copione: il Napoli va in svantaggio ma il sin prisa sin pausa porta il Napoli a crescere e nonostante un Insigne (ancora senza barba) molto passivo, trova il pareggio con una volé di Callejon sul cross dell’ esterno sx Reveillere.

Brividi allo scadere della prima frazione per via di Britos che per poco non fa autogoal cercando di anticipare Livaja, il più propositivo tra i bergamaschi. 

Comincia la ripresa e il tecnico spagnolo cala i pezzi da 90: dentro Higuain e Hamsik (omaggiato dallo stadio dopo un periodo fuori, causa infortunio). Come mancava lo slovacco a quel Napoli che con lui in campo riesce a trovare la quadra tanto che i ragazzi di Benitez si portano subito in vantaggio con Insigne ma Yepes protesta (e sarà espulso) per un fuorigioco che non c’è perché il Pipita non disturba Del Grosso. Era da poco entrata in vigore la regola del fuorigioco attivo/passivo. 

A chiudere i conti ci pensa Callejon che fa doppietta. C'è tempo anche per il giovane Bariti che a 18 anni esordisce al San Paolo. 

 

 

Commenta