Corriere della Campania Primapagina

“Arte a regola d’arte” all’ICS Falcone – Scauda di Torre del Greco

Una scuola che investe sulla creatività e sul genio individuale dei suoi studenti è una scuola che realizza a pieno quel processo volto alla formazione di personalità equilibrate, originali e consapevoli. Una scuola veramente al passo con i tempi e vicina alle menti e al cuore della comunità circostante. In questa direzione si muove l’ICS Falcone – Scauda di Torre del Greco che organizza costantemente eventi dedicati alla musica, all’arte e alla scrittura. Sotto lo sguardo attento della Dirigente Scolastica, prof.ssa Maria José Abilitato, ottima padrona di casa, e dell’organizzatrice prof.ssa Alessandra Foroncelli, docente e donna di grande sensibilità e squisita intelligenza, si è svolto il 3 giugno scorso, nell’aula polivalente del plesso Scauda, l’evento “Arte a regola d’arte” dedicato all’espressione interiore come volano del genio individuale. 

Dapprima la presentazione dei progetti PON che hanno coinvolto le classi seconde e terze della scuola Secondaria di primo grado poi la presentazione delle opere di quattro scrittori locali. Sono intervenuti nel dibattito, moderato dalla dott.ssa Sabrina Borriello, Mariolina Bencivenga, docente di lettere eautrice del romanzo “Brandelli d’amore” edito da Duemme Edizioni nel 2018; Pietro Colangelo, docente, giornalista e scrittore di poesie e racconti, autore di “Ritorno a Villa Prota” edito da Duemme Edizioni nel 2019; Carla Abilitato, docente di materie letterarie dopo una ventennale esperienza come funzionario giudiziario, autrice del romanzo di denuncia “Missione giustizia” edito da Nemo Editrice nel 2018 e Angela Valentino, docente di materie letterarie e autrice di “Piccoli pezzi di puzzle” edito da De Comporre Edizioni nel 2017. Quattro opere che ricostruiscono idealmente fasi della vita comuni a tutti gli uomini contemporanei: dall’amore, al ricordo tinto di nostalgia, al dolore e all’ingiustizia, fino alla rinascita, dopo un profondo dialogo con se stessi. Autori di grande spessore culturale e squisita sensibilità hanno regalato al nutrito uditorio brandelli d’amore, schegge di vita tinta di malinconia, dure risalite e ferite ricucite, piccoli pezzi di puzzle sparsi qua e là.

Il pomeriggio è andato avanti con un momento particolarmente emozionante: il piccolo Armando, studente della scuola Secondaria di primo grado, ha ricevuto il premio “Trovo il mio verso” come alunno meritevole rispetto ai valori di inclusione, cittadinanza, rispetto e sensibilità.

A questo punto, dopo l’arte della scrittura, l’evento ha visto esibizioni musicali degli studenti diretti dai Maestri Raimondo Ascione, SasàPiedipalumbo e Gaemaria Palumbo ed esposizione di opere pittoriche di Ada Gianni, Giusy Serpe, Tiziana Esposito, Serena Raia e Gennaro Rivieccio. Notevole l’esposizione delle opere fotografiche a cura di Arianna Crispino e Giuseppe Fidanza, studenti delle classi terze della Secondaria di primo grado.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Corriere della Campania senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. Per coprire i costi del Corriere della Campania e pagare tutti i collaboratori e per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana. A breve potrai fare la tua donazione. Grazie

commentA

Leave a reply

Message *

Name *

Email *

advertisement
advertisement