Il De Monarchia dantesco- la speranza di ritornare in patria

Dante, esiliato spera sempre di poter tornare in patria, per questo scrive anche il De Monarchia, in occasione della discesa in Italia di Arrigo VII, imperatore del Sacro Romano Impero, nel 1310. Tuttavia, Arrigo muore nel 1313 e la Signoria di Firenze ribadisce la condanna a morte di Dante, che trascorre gli ultimi anni della sua vita alle corti di Verona (presso i Della Scala) e di Ravenna (presso i Da Polenta, famiglia dalla quale proviene Francesca, cfr. V Inferno) dove muore nel 1321.

Il De Monarchia è il più organico trattato di tema politico composto da Dante, suddiviso in tre libri e scritto in latino. Nel primo si teorizza la necessità di una monarchia universale, fondata sul sapere e sulla filosofia, senza annullare le organizzazioni politiche preesistenti. Nel secondo si sostiene che la suprema autorità imperiale spetta al popolo romano, in quanto l’impero romano è voluto dalla Provvidenza Divina, per garantire pace e unità e disporre alla rivelazione cristiana (anche Gesù Cristo è nato sotto l’impero romano). Nel terzo affronta il problema più scottante: il rapporto fra impero e Chiesa, i due soli, due poteri che derivano direttamente da Dio, quindi nessuno può prevalere sull’altro. Sono, infatti, due guide autonome, entrambe necessarie, una per la felicità terrena, l’altra per quella celeste.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Corriere della Campania senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. Per coprire i costi del Corriere della Campania e pagare tutti i collaboratori e per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana. A breve potrai fare la tua donazione. Grazie

commentA

Leave a reply

Message *

Name *

Email *

advertisement
advertisement