Corriere della Campania

NB.

27 dicembre: al via il V-day campano.

La data del 27 dicembre sarà ricordata come quella dell’’inizio del piano di vaccinazione anti-Covid 19, il cosìdetto V-Day.  Un valore più che altro simbolico dopo l’estenuante attesa di questo vaccino considerato come l’unico mezzo per venire fuori dalla pandemia e dai suoi innumerevoli effetti negativi.

Le prime dosi del vaccino Pfizer-Biontech, 720 in tutto, destinate alla nostra regione, saranno da qui a poco smistate nelle 7 postazioni allestite presso gli ospedali campani prescelti. Vale a dire il Cotugno, il Cardarelli, l’Ospedale del mare, il San Sebastiano ,il Moscati, il Ruggì e il S.Pio di Benevento.

Inizierà, cosi’, ufficialmente   il V-day regionale  con la somministrazione simultanea in ogni presidio delle 100 dosi di vaccino previste a operatori sanitari ,medici in prima linea contro il Covid 19 e a 20 operatori di una residenza per anziani dell’Asl Napoli 1.

Lo stesso governatore De Luca è stato tra i primi destinatari del vaccino al Cotugno di Napoli. Nelle sue parole:”Senza angosce ci avviamo all’uscita dall’epidemia “ trova spazio  gran parte del valore simbolico dell’evento che rimane solo il primo piccolo passo verso un’operazione di vaccinazione dell’intera popolazione regionale. Operazione che si preannuncia lunga e non priva di complessità e che non ci esime, per i prossimi mesi, dall’adozione delle solite misure di prevenzione del contagio rispetto alle quali lo stesso governatore non hai mostrato alcuna propensione alla flessibilità e alla tolleranza verso i casi  di palese  inosservanza. Non manca tuttavia il plauso verso il comportamento tenuto in queste festività all’intera popolazione regionale ritenuto esemplare e rispettoso delle prescrizioni fatta salva l’eccezione di Ercolano, dove il lockdown natalizio non ha impedito una maxi rissa in violazione di qualsiasi norma di elementare e  comune buon senso.

 

 

 

Sostienici

Corriere della Campania è sempre gratuito, è sorretto da un'Associazione no-profit. Se lo vuoi aiutare...

Ronald Abbamonte

area cultura

Nato negli Stati Uniti, ma italiano da sempre, svolge attività di consulente nel settore energetico dopo una lunghissima esperienza nel settore commerciale. Negli ultimi anni ha deciso di riservare più spazio a quella che è stata da sempre una fedele e costante compagna di vita: la scrittura. Gli studi di stampo umanistico e la curiosità per tutto ciò che circonda la vita dell’uomo lo spingono a scrivere su tematiche diverse tra loro ma con lo spirito attento di chi guarda le cose per la prima volta.

View all posts