Corriere della Campania

NB.

Ripercorrendo la vita di Pierre Cardin

L’ormai passato 2020 si conclude con un triste evento: ci lascia infatti il noto stilista mondiale Pierre Cardin il 29 dicembre 2020 alla veneranda età di 98 anni. Nasce come Pietro a Treviso nel 1922, proviene da una ricca famiglia di commercianti che, caduti in miseria in seguito alle disperate vicende del primo grande conflitto mondiale, decisero di trasferirsi in Francia nel 1924. Il giovane Pierre nel 1945 intraprende gli studi di architettura a Parigi e contemporaneamente lavora per Paquin ed Elsa Schiapparelli, una delle più influenti stiliste e costumiste dei primi decenni del 900. Se nel 1947 è capo dell’atelier di Christian Dior, appena 3 anni dopo fonda la sua propria casa di moda. Fa subito tendenza con la sua prima collezione e con i suoi vestiti ‘’a bolle’’ o più comunemente noti come bubble dress. Veste le dive più famose di Hollywood da Elizabeth Taylor a Brigitte Bardot. Disegna inoltre una linea interamente dedicata ai bambini. Una delle sue innovazioni più grandi nel campo nell’alta moda è stata quella di aver introdotto l’unisex, caratterizzato da forme geometriche.  Nel 1966 è motivo di scandalo una sua scelta audace di far sfilare in passerella la minigonna.  Insomma, una vita all’insegna dell’innovazione e rivoluzione in tutti i sensi. Inoltre, nel 1991 viene nominato ambasciatore per Unesco e nel 2009 ambasciatore di buona volontà delle Nazione Unite.

Sostienici

Corriere della Campania è sempre gratuito, è sorretto da un'Associazione no-profit. Se lo vuoi aiutare...