COM

Il Napoli costruisce, ma non incide: la Juve vince lo scontro diretto all'Allianz Stadium

Gli azzurri fanno la partita, ma riescono a mettere la palla in rete solo nel finale con il calcio di rigore di Insigne. La Juve, invece, è più concreta e va 2 volte a segno con Cristiano Ronaldo e Dybala. Chiesa protagonista trascina i bianconeri

Fonte Immagine: SSC Napoli

Il Napoli cade all'Allianz Stadium. La Juventus vince 2-1 in una partita bellissima, almeno per gli spettatori neutrali. La Vecchia Signora si prende i tre punti e il quarto posto in classifica. La decidono Cristiano Ronaldo nel primo tempo e Dybala nel secondo. Nel finale Chiellini atterra Osimhen in area e concede il rigore trasformato da Insigne. Nel primo tempo, però, Mariani non fischia un rigore per parte.

LA PARTITA

Dopo rinvii, polemiche, tamponi e casi covid, finalmente la parola passa al campo: si gioca Juventus-Napoli, recupero della terza giornata di Serie A. Come sempre, uno dei più caldi big match della massima serie. Storia, obiettivi e rivalità si mescolano in questo pomeriggio di aprile: una grande fetta di questa stagione passa dall'Allianz Stadium.

Non passano nemmeno due minuti che la Juventus si avvicina al gol con Cristiano Ronaldo. Il portoghese riceve un cross dalla destra, si tuffa di testa ma sfiora soltanto. Subito dopo, dall'altra parte sulla sinistra, Lozano appoggia all'indietro per Zielinski. Il numero 20 del Napoli spara in curva. La partita è subito dinamica, con entrambe le squadre che appena rubano palla ripartono a tutta velocità. Al 13' Chiesa dribbla Hysaj e Demme e la mette in mezzo per Cristiano Ronaldo che incrocia e sigla l'1-0 bianconero. Il Napoli prova a reagire costruendo dalla sinistra, ma non riesce a finalizzare. Alla mezz'ora la Juventus domina costringendo il Napoli nella sua metà campo. Gli azzurri ci provano con le costruzioni di Insigne, Zielinski e Fabiàn, ma la difesa bianconera chiude tutto. La Juventus cerca il raddoppio con le insidiose progressioni di Chiesa e Cuadrado.

Nel secondo tempo il Napoli cresce e cerca di avvicinarsi al pari con il solito Insigne e Di Lorenzo. Intanto, la Juventus si avvicina al raddoppio con Cuadrado. Osimhen, subentrato a Demme, subito ha due ghiotte occasioni. Il Napoli fa la partita ma, come nel primo tempo, non riesce a finalizzare. Al 71' ci prova Fabiàn a limite dell'area, ma Buffon in tuffo respinge. Al 73' Dybala riceve l'appoggio all'indietro di Cristiano Ronaldo e firma il 2-0 con un rasoterra angolato. Nulla può Meret. Il Napoli attacca, ma i bianconeri sono bravi a controllare. Sul finale, Chiellini travolge Osimhen in area: è calcio di rigore. Dal dischetto ci va Insigne che spiazza Buffon: è 2-1. Arriva il 90' e Mariani assegna 4 minuti di recupero. La Juve prova a tenerla lontana dalla sua area, ma poi il Napoli prende palla e inizia l'assedio. Osimhen riceve palla in area, resiste alla carica di un difensore e prova il tiro. La palla si stampa sul muro bianconero. Continua l'assedio, ma nulla di pericoloso per i ragazzi di Pirlo che vincono lo scontro diretto col Napoli.

IL COMMENTO

Il recupero della terza giornata di Serie A lascia l'amaro in bocca al Napoli. Il primo tempo è molto equilibrato, anche se la Juve è più concreta e si porta in vantaggio con Cristiano Ronaldo. Il secondo tempo è tutto azzurro. Il Napoli gioca bene, ma non riesce a finalizzare. Poi, Dybala spegne tutto. Insigne accorcia le distanze su rigore, ma non serve a nulla. Importantissimo il contributo di Chiesa, che con le sue giocate guida la Juve alla vittoria. Il Napoli è nelle mani di Insigne e Di Lorenzo. Bene anche Osimhen. Soffre Hysaj sulla fascia. Decisivo Buffon.


Maria Anna Gagliardi

area calcio

Maria Anna Gagliardi. Nata a Napoli nel luglio del 1996. Laureata in Lingue, Letterature e culture all'Università L'Orientale, mi piace la cultura in tutte le sue sfumature. Amo particolarmente la letteratura, mi piacciono le storie. La storia più bella? Quella del Napoli e del calcio che unisce popoli e culture differenti, quella che voglio raccontare con il giornalismo. 

View all posts

Commenta